Cordoglio per la scomparsa di Enzo Calafato, già amministratore della Città

Il 72enne era stato ricoverato alcuni giorni fa a causa di alcune ustioni. Si definiva “cittadino-guardiano"

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
08 Luglio 2021 16:18
Cordoglio per la scomparsa di Enzo Calafato, già amministratore della Città

Nelle ultime ore è venuto a mancare Vincenzo Calafato, già amministratore della Città di Mazara del Vallo. Calafato era stato ricoverato qualche giorno fa in terapia intensiva a Palermo per delle ustioni riportate accidentalmente in diverse parti del corpo; lui stesso avevo pubblicato su facebook una foto dal nosocomio palermitano rassicurando sulle sue condizioni. Probabilmente qualche complicazione avrebbe determinato invece il suo decesso. 

Vincenzo, meglio conosciuto come Enzo, Calafato, 72 anni, è stato in passato negli anni ’80 impegnato molto in politica fra le fila del Partito Repubblicano, aveva pure ricoperto il ruolo di assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mazara del Vallo. Coinvolto in alcune vicende giudiziarie dalle quali uscito assolto, Enzo Calafato negli ultimi anni si era distinto come voce libera della Città definendosi “cittadino- guardiano”; molto importanti le sue battaglie, in primis quella per il decoro del cimitero comunale. Profondo conoscitore della macchina amministrativa e dotato di molto senso pratico, alle ultime elezioni comunali dapprima si era candidato sindaco poi aveva ritirato la sua candidatura candidandosi come consigliere comunale nella coalizione di centro destra in appoggio al candidato sindaco Benedetta Corrao.

Enzo Calafato lascia sette figli e la sua seconda moglie; la prima moglie, Agnese, alla quale era legatissimo, era morta diversi anni anni fa causa di un incidente casalingo. A dare notizia della morte di Enzo Calafato sono stati i suoi familiari ai quali la redazione di Primapagina esprime il proprio cordoglio e vicinanza.  

In evidenza