Vincenzo Fontana, candidato sindaco di Salaparuta: “basta andare via, adesso bisogna far rinascere il nostro paese con il lavoro dei giovani e la cultura della legalità”

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
04 Maggio 2014 16:18
Vincenzo Fontana, candidato sindaco di Salaparuta: “basta andare via, adesso bisogna far rinascere il nostro paese con il lavoro dei giovani e la cultura della legalità”

Anche a Salaparuta entra nel vivo la campagna elettorale per il rinnovo dell'Amministrazione e del Consiglio comunale. I salitani si recheranno il 25 maggio alle urne per eleggere il successore dell'attuale sindaco Rosario Drago e per votare i 10 componenti del Consiglio comunale previsti dalla legge visto che Salaparuta registra,

secondo l'ultimo rilevamento Istat, 1721 abitanti.

Due sono i candidati a sindaco: Michele Saitta e Vincenzo Fontana. Saitta , 57 anni, caposala al Policlinico di Palermo e già sindaco di Salaparuta dal 1999 al 2004 che si presenta con la lista civica "Salaparuta nel cuore" (dodici candidati al consiglio comunale).

Vinvenzo Fontana invece rappresenta la novità. 62 anni, ex dirigente delle Ferrovie dello Stato, Fontana è alla prima esperienza come candidato alle Amministrative ma fin dalla età di 18 anni è stato impegnato politicamente, sarà sostenuto dalla lista civica "Impegno e Responsabilità (undici candidati al consiglio comunale). Fontana ha designato come suoi assessori: Rosario Cangelosi, medico (già sindaco di Salaparuta in passato) e lo studente Salvatore Chiarenza.

Fontana (vedi foto) ha preannunciato la rotazione degli assessori durante il suo mandato: "l'obiettivo –ha detto Vincenzo Fontana - è creare un collegamento fra Amministrazione e Consiglio comunale. La mia candidatura nasce da una richiesta di un gruppo già formato di gente con una certa esperienza politica alle spalle, ma ci sono soprattutto giovani".

"Il gruppo -ha sottolineato- si è formato per protestare ai circa 15 anni di politica inattiva e fatta male che ha svuotato Salaparuta delle sue forze più sane e produttive. Vogliamo risanare il bilancio economico della città, rilanciare il Paese dando ampio spazio ai giovani. Per questo cercheremo di intercettare finanziamenti europei da spendere per il rilancio del territorio; i giovani salitani dovranno essere fieri del loro Paese e pensare di lavorare qui e costruire le loro famiglie".

Fontana ha così concluso dicendo: "puntiamo ad una rinascita morale e civile di Salaparuta: basta emigrazione, è giunta l'ora di far rinascere Salaparuta e per questo puntiamo soprattutto su forze giovani e capaci guidate dall'esperienza di chi ha fatto politica sempre per il bene della collettività e non per interessi personali".

Francesco Mezzapelle

04-05-2014 18,00

{fshare}

In evidenza