Il sindaco Cristaldi fa gli auguri ai giovani del progetto Periferica finanziato dal M5S. Il 2 gennaio inaugurata la sede

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
04 Gennaio 2016 13:49
Il sindaco Cristaldi fa gli auguri ai giovani del progetto Periferica finanziato dal M5S. Il 2 gennaio inaugurata la sede

Invitato dal gruppo di lavoro “Periferica” alla cerimonia di inaugurazione, avvenuta nel pomeriggio di sabato scorso, della nuova sede di via dell'Acquedotto, il sindaco Nicola Cristaldi ha plaudito al progetto di rivitalizzazione urbana portato avanti dallo stesso gruppo di giovani rappresentati da Carlo Roccafiorita.

Cristaldi, che ha partecipato al taglio del nastro, ha così dichiarato: “esprimo apprezzamento al gruppo di giovani studenti e professionisti, coordinato da Carlo Roccafiorita, per l’innovativo progetto Periferica che sta animando il quartiere ‘Macello’ realizzando all’interno di una cava di tufo ed in immobili circostanti una bella idea di sperimentazione ed aggregazione. Il nostro apprezzamento è naturalmente esteso anche al M5S che ha ideato questo concorso ‘Boom Polmoni Urbani’. Quando un progetto merita ed è utile per il territorio va sostenuto a prescindere da chi lo propone. Noi abbiamo questa onestà intellettuale”.

Il primo cittadino mazarese (in foto n.1 a sx a seguire Carlo Roccafiorita ed a dx Sergio Tancredi) ha così assicurato l’impegno dell’Amministrazione comunale a collaborare ove possibile alle idee progettuali ed alla realizzazione del Festival Periferica che attraverso workshop mirati di studenti universitari e professionisti produce progetti di architettura e visual design.

Ad accompagnare la cerimonia di inaugurazione dell’”officina” di Periferica alcuni dei deputati regionali M5S, vedi Sergio Tancredi e Gianina Ciancio che con il taglio dei loro stipendi, insieme ai colleghi del M5S, all’Ars ha permesso l’istituzione di un fondo da destinare al concorso “Boom Polmoni Urbani” che ha puntato, in collaborazione con Farm Cultural Park di Favara, a favorire la creatività dei giovani siciliani e a creare nuovi modelli di sviluppo.

All’inaugurazione, alla quale hanno partecipato molti cittadini, presente anche Ignazio Corrao (in foto n.2 a sx con Roccafiorita invece a dx Tancredi e Ciancio), deputato europeo del M5S eletto in provincia di Trapani, il quale ha auspicato: “questa è la dimostrazione che il M5S pur non essendo forza di governo, riesce grazie al proprio impegno a favorire la progettualità dei giovani spesso chiusa dalla burocrazia e da vecchie logiche partitiche volte a favore altri interessi”.

Sono stati tre i progetti che hanno vinto il concorso, progetti venuti fuori da una scrematura che ha visto ai blocchi di partenza oltre 120 proposte progettuali; ogni progetto si è aggiudicato 120 mila euro –così come previsto dal bando- che saranno erogati a tranche annuali di 40 mila euro.

Fra questi il progetto "Periferica" di Mazara del Vallo presentato appunto dai giovani mazaresi Carlo Roccafiorita, Paola Galuffo, Annamaria Craparotta e Vincenzo Cangemi, solo per citarne alcuni.Periferica è un progetto di rigenerazione urbana che da due anni ha avviato nella periferia di Mazara del Vallo un processo di indagine, progettazione e costruzione partecipata mettendo a sistema università, associazioni ed imprese, ponendo il cittadino nella condizione i poter intervenire positivamente sul proprio territorio.

Coordinato da un team multidisciplinare con un’età media di 27 anni. Il progetto culmina in un festival rivolto soprattutto a studenti universitari, che attraverso workshop mirati producono progetti d’architettura, allestimenti urbani e piani di comunicazione volti allo sviluppo di una prefissata area di progetto. Con questo iter, sperimentato e consolidato nelle due edizioni, è stato possibile portare alcune realtà marginali al centro dello sviluppo del territorio, collaborando con istituti scolastici, case famiglia, centri di accoglienza, comunità di quartiere.

Cuore del progetto, una cava di tufo che ha ospitato le varie iniziative, ed un immobile adiacente che ha facilitato l’ospitalità degli studenti per la durata dell’evento. È previsto che da questi spazi si ottengano gradualmente delle aree diversificate, partendo da servizi come una foresteria sostenibile, un corner food&drink, un Re-cycle & Vintage Shop, a supporto di iniziative come laboratori, talk, eventi di grandezza variabile, progetti di residenza artistico/creativa.

Ai ragazzi di "Periferica" vanno i complimenti ed un grande in bocca al lupo dalla nostra Redazione.

Francesco Mezzapelle

04-01-2016 14,30

{fshare} 

In evidenza