Giovani mazaresi fra i vincitori del concorso“Boom polmoni urbani” grazie ai risparmi del M5S Sicilia

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
11 Settembre 2015 17:24
Giovani mazaresi fra i vincitori del concorso“Boom polmoni urbani” grazie ai risparmi del M5S Sicilia

Sono stati presentati all’ARS dai rispettivi referenti e sono stati introdotti dai deputati Cinquestelle che più da vicino hanno seguito tutta l’operazione: Claudia al Rocca e Gianina Ciancio. Si tratta di “Street factory, Eclettica” (Caltanissetta), “Periferica” (Mazara del Vallo) e “Trame di quartiere” (Catania) i tre progetti che hanno conquistato il podio del concorso “Boom polmoni urbani” che punta a favorire la creatività dei giovani siciliani e a creare nuovi modelli di sviluppo. Si aggiudicano 360 mila euro in totale.

L’iniziativa, finanziata con le somme cui rinunciano mensilmente i deputati M5S a sala d’Ercole, arriva dopo il microcredito e la famosa trazzera.

1) Riqualificazione della pista comunale di pattinaggio di Caltanissetta, per restituirla alla collettività al fine di creare un luogo di attrazione sportiva e culturale e di aggregazione per i giovani

2) Trasformazione di una cava di tufo a Mazara in un luogo per la cultura, il gioco e l’aggregazione,

3) Recupero di una zona emarginata del centro storico di Catania, attraverso la drammaturgia e le arti audiovisive.

C’è questo e tantissimo altro dentro ai progetti vincitori di “Boom Polmoni urbani”, il concorso di idee promosso dal M5S all’Ars, in collaborazione con Farm Cultural Park di Favara, che mira a favorire la creatività dei giovani siciliani e a creare nuovi modelli di sviluppo urbano. Vengono fuori da una scrematura che ha visto ai blocchi di partenza oltre 120 proposte progettuali e si aggiudicano i 120 mila euro cadauno previsti dal bando che saranno erogati a tranche annuali di 40 mila euro.

Come avevamo già riportato alcuni giorni fra i vincitori vi è anche il progetto "Periferica" di Mazara del Vallo presentato appunto dai giovani mazaresi Carlo Roccafiorita, Paola Galuffo, Annamaria Craparotta e Vincenzo Cangemi (in foto tutti 4 fra i vincitori presenti nella Sala Stanmpa dell'Ars).

Periferica -come si legge nel sito www.sicilia5stelle.it- è un progetto di rigenerazione urbana che da due anni ha avviato nella periferia di Mazara del Vallo un processo di indagine, progettazione e costruzione partecipata mettendo a sistema università, associazioni ed imprese, ponendo il cittadino nella condizione i poter intervenire positivamente sul proprio territorio. Coordinato da un team multidisciplinare con un’età media di 27 anni.

Il progetto culmina in un festival rivolto soprattutto a studenti universitari, che attraverso workshop mirati producono progetti d’architettura, allestimenti urbani e piani di comunicazione volti allo sviluppo di una prefissata area di progetto. Con questo iter, sperimentato e consolidato nelle due edizioni, è stato possibile portare alcune realtà marginali al centro dello sviluppo del territorio, collaborando con istituti scolastici, case famiglia, centri di accoglienza, comunità di quartiere.

Cuore del progetto, una cava di tufo che ha ospitato le varie iniziative, ed un immobile adiacente che ha facilitato l’ospitalità degli studenti per la durata dell’evento. È previsto che da questi spazi si ottengano gradualmente delle aree diversificate, partendo da servizi come una foresteria sostenibile, un corner food&drink, un Re-cycle & Vintage Shop, a supporto di iniziative come laboratori, talk, eventi di grandezza variabile, progetti di residenza artistico/creativa.

Ai ragazzi di "Periferica" vanno i complimenti della nostra Redazione.  

Francesco Mezzapelle

11-09-2015 19,20

{fshare}

In evidenza