Campobello, il sindaco diffida per la 3ᵃ volta Telecom a ripristinare l’asfalto dopo il passaggio della fibra ottica

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
24 Settembre 2016 11:52
Campobello, il sindaco diffida per la 3ᵃ volta Telecom a ripristinare l’asfalto dopo il passaggio della fibra ottica

Il sindaco Giuseppe Castiglione ha diffidato per la terza volta Telecom Italia a ripristinare senza indugio il manto stradale delle vie cittadine interessate dai lavori di realizzazione di infrastrutture interrate per telecomunicazioni. I lavori per il passaggio della fibra ottica, infatti, sono stati eseguiti dalla ditta nel mese di maggio scorso ed hanno interessato, in particolare, le seguenti strade di Campobello: viale Risorgimento, via G. Garibaldi, via Vittorio Emanuele II, via IV Novembre, via Regina Margherita, via San Giovanni, via G.

Marconi, via Dante Alighieri, via Asmara, via Calatafimi, via U. Bassi, via dei Mille, via Ospizio Cappuccini, via A. Vespucci, via A. Da Brescia e via B. Cellini.Dalla fine dei lavori a oggi, nonostante due diffide trasmesse da parte del responsabile della Polizia Municipale, Giuliano Panierino (in data 22/06/2016 e in data 29/06/2016), e una da parte del dirigente dei Lavori Pubblici Salvatore Montalbano (in data 20/09/2016), Telecom Italia non ha ancora ottemperato al ripristino del suolo pubblico comunale, creando notevole disagio alla cittadinanza e al traffico veicolare e pedonale, con la concreta possibilità di poter arrecare danni a cose e persone, danni per i quali la stessa ditta, per come indicato nell’autorizzazione rilasciata dagli uffici comunali, sarà considerata unica responsabile a tutti gli effetti di legge.Il Comando di Polizia Municipale, inoltre, ha accertato, sempre da parte di TIM, violazioni all’art.

21 del Codice della Strada che, oltre a comportare sanzioni amministrative pecuniarie, implicano anche l’applicazione della sanzione accessoria della rimozione delle opere eseguite in violazione delle prescrizioni contenute nell'autorizzazione.«Non è ammissibile – afferma il Sindaco Castiglione – che, nonostante diversi solleciti da parte dell’Amministrazione comunale, Telecom Italia non abbia ancora provveduto al ripristino dell’asfalto nelle vie dove la stessa ha effettuato i lavori.

Delle violazioni contestate informeremo subito la Prefettura, organo competente in materia, oltre che l'autorità giudiziaria competente per le eventuali ipotesi di reato accertate a carico della ditta di telecomunicazioni».Comunicato stampa24/09/2016{fshare}

In evidenza