Aggiornamento dell’Enel su furto al pozzo di San Nicola: 1 km di cavi di rame rubati e 30 famiglie al buio

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
02 Settembre 2013 16:50
Aggiornamento dell’Enel su furto al pozzo di San Nicola: 1 km di cavi di rame rubati e 30 famiglie al buio

L'ennesimo colpo dei cacciatori di rame sta provocando grossi disagi in diverse zone del territorio comunale. A causa del furto dei cavi elettrici ai pozzi di San Nicola, l'Amministrazione, ha infatti reso noto che

potrebbero registrarsi disagi nell'erogazione idrica nei quartieri Bocca Arena e Santa Maria e nelle vie: Castelvetrano, Val di Mazara, Don Primo Mazzolari, Val Demone e traverse.

Su quanto accaduto stamani anche l'Enel è intervenuta ieri mattina attraverso una nota con maggiori dettagli: "ignoti stanotte –si legge nella nota- hanno trafugato circa 1000 metri di cavi in rame di una linea elettrica a media tensione collocata in contrada San Nicola (vedi foto). L'ennesimo furto di cavi di rame, oltre a lasciare senza energia elettrica 30 famiglie, ha provocato anche la disalimentazione delle pompe di due pozzi che contribuiscono a garantire l'approvvigionamento idrico per il territorio di Mazara del Vallo. Stamattina –ha assicurato l'Enel- dopo il necessario sopralluogo, i tecnici Enel hanno subito avviato, con procedura d'urgenza, i lavori per ripristinare il tratto di linea elettrica trafugato".

"I tecnici Enel e le maestranze della ditta appaltatrice incaricata sono già al lavoro dalla tarda mattinata e proseguiranno la loro attività fino all'ultimazione dei lavori. A meno di imprevisti la linea elettrica sarà rimessa in servizio in serata, limitando così al massimo i disagi idrici ed elettrici per i cittadini".

02-09-2013 18,30

{fshare}

In evidenza