Ultime delle sera. Fatti più in là

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
21 Gennaio 2020 20:15
Ultime delle sera. Fatti più in là

Beh! Diciamolo che qualche risata in questo vertice di Berlino ce la siamo fatta. Vedere Conte smaccatamente in ritardo che cercava di intrufolarsi tra Putin e qualche altro per cercare posto in prima fila mi ha fatto tenerezza e mi ha anche fatto ricordare la canzone delle Sorelle Bandiera: Fatti più in là.. L'ingenuità di chi spera di guadagnare credito internazionale cercando di essere ritratto in primo piano nel “santino” mette in evidenza quanto sia il peso politico che il nostro paese ha in questo scacchiere.

Nulla e non da adesso. Già dalle prime avvisaglie ci siamo tirati quasi fuori dai giochi attendendo sempre la mossa degli altri dimenticando che il primo passo doveva essere il nostro in quanto confinanti. Stesso errore che allora facemmo con la Jugoslavia. Erdogan con l'aiuto di Putin ha già messo i suoi “paletti” appropriandosi di una bella fetta di Mediterraneo con una specie di muro che va da Cipro alle coste libiche. Questione di tempo ma possiamo star tranquilli che prima o dopo anche il “turco” siederà a Bruxelles.

Sono convinto che il non aver permesso a Conte di essere ritratto in prima fila sia stata la vendetta a freddo di Macron e della Merkel per il vertice di Bruxelles quando Conte mise a capo tavola Rocco Casalino. Un po' come Caligola quando nominò il suo cavallo Incitatus senatore facendolo partecipare alle riunioni. Corrado Sansone

In evidenza