Scuola e covid-19, Billardello: “con queste regole il rientro sarebbe un caos”

L’assessore comunale alla Pubblica Istruzione contrario al rientro in classe degli studenti con le attuali regole

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
10 Gennaio 2022 08:10
Scuola e covid-19, Billardello: “con queste regole il rientro sarebbe un caos”

Riceviamo e pubblichiamo una dichiarazione del vice sindaco, nonché assessore alla Pubblica Istruzione, Vito Billardello, in merito al dibattito circa il ritorno o meno in classe degli studenti in questo periodo ove si registra una forte impennata dei contagi da covid-19 determinati dalla nuova variante omicron. Qualche giorno fa l’assessore regionale Roberto Lagalla aveva deciso nuovo slittamento del torno in classe degli studenti siciliani e mercoledì una task force, analizzata la situazione, deciderà il da farsi. Attraverso la sua nota Billardello dichiara:

Il ritorno in classe con queste regole sarebbe il caos più totale. Un sistema già in crisi, con un tracciamento fuori controllo, con tantissimi cittadini bloccati in isolamento in attesa che l’USCA provveda a chiamarli per il tampone, non potrebbe sopportare gli effetti delle nuove regole previste per il ritorno in classe. Nuove regole che prevedono con la presenza di uno o più positivi a seconda dei casi un’auto sorveglianza testing con tamponi ogni cinque giorni per l’intera classe.

Nuove regole che prevedono una didattica a distanza integrata a seconda se si è in presenza di alunni vaccinati, vaccinati da meno di 120 giorni o non vaccinati. Nuove regole che l’attuale sistema non sarebbe in grado di sopportare. Se si vuole evitare che un sistema già fuori controllo esploda, è necessario uno slittamento del rientro in classe e una modifica delle nuove regole in caso di alunni positivi. Continuerà nelle prossime ore il nostro impegno in tale direzione”. 

In evidenza