Mazara, “Disfunzioni all’Ufficio Tecnico del Comune”: Cangemi e Burzotta chiedono la rotazione del personale secondo Legge Anticorruzione

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
30 Maggio 2016 10:06
Mazara, “Disfunzioni all’Ufficio Tecnico del Comune”: Cangemi e Burzotta chiedono la rotazione del personale secondo Legge Anticorruzione

Al Sindaco della Città di Mazara Del ValloOn. Nicolò CristaldiAl Segretario Generale, Dott.ssa Antonina MarasciaAll’Assessore ai Lavori Pubblici, Dott. Silvano BonannoAl Dirigente del 3° Settore, Ing. Stefano BonaiutoAl Presidente del Consiglio Comunale, Rag. Vito Gancitano

 

Oggetto: Interrogazione a risposta scritta su riordino personale ufficio tecnico.

I sottoscritti Cangemi Giacomo e Burzotta Andrea in qualità di Consiglieri Comunali del Comune di Mazara del Vallo, presentano la seguente interrogazione.PREMESSO CHE-Recentemente l’ufficio tecnico non ha brillato di luce propria, come negli anni passati, in quanto assistiamo, da un po’ di tempo a questa parte, ad uno stato di permanente inerzia dei servizi tecnici ed a gravi ritardi ed omissioni che hanno compromesso , in taluni casi, il conseguimento di successi nell’acquisizione di pubblici finanziamenti;-anche nella realizzazione di opere pubbliche, già programmata nei piani triennali, si registrano rallentamenti e mancati bandi di affidamento lavori, salvo casi sporadici come la costruzione dell’asilo nido a Santa Gemma;-frequentemente il personale tecnico chiamato a dare risposte alle istanze dei cittadini e delle imprese giustifica i propri ritardi sostenendo che i tempi di attesa per la firma di atti di determina da parte del dirigente, sono troppo lunghi;-è stato appreso che il dirigente, avvertita la necessità di razionalizzare il personale assegnato ai diversi servizi dell’ufficio tecnico dei lavori pubblici, ha predisposto una propria disposizione di servizio con la quale ha costituito appositi gruppi di lavoro con a capo tre geometri di ruolo;-è necessario anche, allo scopo di garantire il ripristino a regola d’arte del manto stradale, un migliore utilizzo del personale tecnico nelle fasi di assistenza e controllo durante i lavori nelle sedi stradali interessate da attraversamenti con allacci fognari, idrici ,elettrici, metano ecc.., pubblici e privati;INTERROGANO PER SAPERE- quali mansioni verrebbero ad assolvere questi tre geometri-coordinatori di gruppo di lavoro;-perché il dispositivo di servizio è rivolto al solo reparto lavori pubblici, mentre sono ignorati quello di edilizia ed urbanistica, presso cui si registrano tanti malcontenti e disfunzioni sia da parte del personale che da parte dell’utenza;-se è lecito e compatibile con le norme di regolamento comunale assegnare compiti e funzioni ad una categoria C al di sopra delle mansioni a questa ascrivibili, ponendo in posizione subalterna personale di pari livello giuridico.- se questa Amministrazione ha provveduto o intende provvedere alla rotazione del personale così come previsto dalla Legge Anticorruzione.La presente richiesta di notizie non va interpretata come una provocatoria polemica, bensì un chiarimento nell’interesse dell’Ente per evitare possibili rivendicazioni da parte di personale che potrebbe vantare titoli per un riconoscimento di mansioni superiori, nonché da parte di altro personale che potrebbe lamentare, di rimando, un atteggiamento lesivo e denigratorio del proprio ruolo.

Interrogazione dei consiglieri comunali di Forza Italia Giacomo Cangemi ed Andrea Burzotta (in foto da sx)

30-05-2016 12,00

{fshare}

In evidenza