MARSALA – Alagna si dimette da assessore, Provenzano entra nella Giunta Adamo

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
27 Gennaio 2014 21:39
MARSALA – Alagna si dimette da assessore, Provenzano entra nella Giunta Adamo

Dimissione e dichiarazione di Oreste Alagna: "Egregio Signor Sindaco, con la presente sono a rassegnarle formalmente le mie dimissioni dalla carica di Assessore e relative deleghe di codesto Comune, da Lei affidatami più di 15 mesi or sono. Logiche di squadra finalizzate a coinvolgere nell'attività amministrativa anche quei componenti del mio gruppo politico che sono rimasti indietro nelle scorse elezioni amministrative, mi portano a recedere dal mio incarico per continuare in altro ruolo ad occuparmi della mia città.

Sin dal momento in cui con entusiasmo ho accettato tale incarico, la mia azione amministrativa è stata condotta con massimo impegno, lealtà, disinteresse, trasparenza e dedizione e per mio carattere lavorando in silenzio, non inseguendo la visibilità ad ogni costo. In ogni istante, in ogni scelta, mi ha accompagnato il convincimento che onestà e profondo rispetto della cosa pubblica e degli altri, che sono il cardine del mio agire, costituiscano un valore aggiunto per il governo di una comunità, soprattutto di questi tempi.

La crisi economica morde e i cittadini oggi più che mai chiedono rapide risposte; risposte sempre più difficili da dare ma che diventano addirittura impossibili se non si costruiscono con responsabilità ed abnegazione, lavorando ogni giorno con umiltà per il bene della città. Da parte mia, in questi mesi ho cercato di fare sempre del mio meglio senza mai risparmiarmi, con scrupolo. Ho cercato di portare avanti iniziative di lungo respiro, pur disponendo di risorse finanziarie limitate, ma non ho trascurato le questioni di ordinaria amministrazione che riguardavano il mio settore. Ho sostenuto con fervore lo sforzo straordinario che ha richiesto l'organizzazione delle manifestazioni in occasione di Marsala Città Europea del Vino 2013, in cui abbiamo sviluppato una proficua collaborazione tra amministrazione ed operatori del settore che auspico proseguirà nel futuro.

Ho affrontato i problemi del mercatino settimanale che si trascinavano da anni, attraverso una riqualificazione che oggi ne consente una migliore fruizione. Con grande soddisfazione abbiamo assegnato pochi mesi fa le prime licenze taxi a Marsala, alla quale ne seguiranno altre. Ho trasformato il mio settore in strumento per la divulgazione di informazioni sulle fonti di finanziamento regionali ed europee rivolte all'imprenditoria e al commercio, fornendo un supporto tecnico alla partecipazione ai bandi.

Ho cercato di contribuire alla rivitalizzazione di villa Cavallotti attraverso l'acquisto delle "casette" di legno ed il loro utilizzo per manifestazioni ed eventi (a costo zero per l'amministrazione), che hanno consentito alle famiglie marsalesi di riappropriarsi di questo spazio della città. Un altro successo, a detta di cittadini ed operatori, è stata la rimodulazione del "marcato del contadino" che lo ha visto profondamente trasformato, grazie ad una collaborazione sinergica con le associazioni di categoria.

Ho creduto fermamente nella valorizzazione delle produzioni agricole biologiche, ritenendole strategiche anche nella promozione del nostro territorio e sostenendole dapprima attraverso incontri e seminari di respiro internazionale e poi attraverso l'adesione all'associazione "città del bio", con numerosi progetti in cantiere.

Resta il rammarico per non poter vedere la completa realizzazione dei numerosi progetti avviati come l'apertura della "Casa del cibo" da me fortemente voluta, che potrà essere un contenitore/strumento efficace di promozione, non soltanto dei nostri prodotti eno-gastronomici ma anche delle ricchezze del nostro territorio; il progetto di valorizzazione dei prodotti De.Co.; il progetto del Centro Commerciale Naturale per il rilancio delle attività commerciali ed artigianali del Centro urbano, le cui iniziative di animazione territoriale sono state già avviate a partire dalle scorse settimane; il progetto di recupero dei beni confiscati alla mafia "Hortis", di grande valenza socio-occupazionale; l'attivazione dello sportello informativo per il micro-credito ed altri.

Sono certo che chi mi sostituirà nel ricoprire questo incarico proferirà lo stesso impegno nel perseguimento degli obiettivi prefissati e offro sin da ora la mia piena collaborazione al fine di ottenere il massimo dei risultati. Ringrazio il personale ed in particolare il dirigente del settore attività produttive, per la loro proficua collaborazione. La parola dimissioni, almeno in questo caso, non è sinonimo di disimpegno. Quindi rassicuro i concittadini che mi hanno premiato alle scorse elezioni, perché è mia intenzione continuare a spendermi come e più di prima per costruire una Marsala migliore.

Ringraziandola personalmente per la fiducia accordatami, auguro a Lei e all'Amministrazione buon lavoro".

A seguito delle dimissioni di cui sopra, il Sindaco on. Giulia Adamo – con proprio atto amministrativo – ha nominato il dottor Antonio Provenzano componente del suo esecutivo, in sostituzione del dottor Oreste Alagna che continuerà a svolgere il ruolo di consigliere comunale. Il nuovo assessore, 42 anni, sposato e padre di due figli, marsalese, è laureato in giurisprudenza e svolge la professione di agente in attività finanziarie. Dal 2007 al 2012 è stato consigliere comunale e recentemente ha svolto le mansioni di coordinatore dei commissari liquidatori dell’ex Ato. Il dottor Provenzano ha già prestato giuramento davanti al Sindaco On. Giulia Adamo e al segretario generale Bernardo Triolo. Le deleghe gli verranno assegnate con successivo provvedimento.

La dichiarazione del Sindaco: “Voglio esprimere il mio più sentito ringraziamento all’assessore uscente dottor Oreste Alagna per l’impegno e l’attività profusi nel corso del suo mandato in seno alla Giunta municipale – sottolinea Giulia Adamo. Al suo operato sono riconducibili la valorizzazione del mercato contadino attraverso il cambio della giornata e della location; il rilascio di licenze taxi; l’avvio del Deco e della Casa del Bio, il varo del Centro commerciale naturale; nonché diversi momenti tecnico-operativi di Marsala Città europea del Vino e di iniziative di’enoturismo e di enogastronomia condotte in collaborazione con la regione Siciliana. Sono certo che il suo impegno continuerà anche da consigliere comunale. Al neo entrato Antonio Provenzano che ha già dato prova, in altri incarichi, di professionalità e perseveranza degli obiettivi – conclude il Sindaco - auguro buon lavoro”.

(comunicato stampa)

27/01/2014 22,25

{fshare}

In evidenza