Giovani, voucher sport dell’ASC per le famiglie con reddito medio-basso

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
04 Marzo 2021 10:41
Giovani, voucher sport dell’ASC per le famiglie con reddito medio-basso

Nel 2015 oltre 20 milioni di italiani, secondo i dati ISTAT, avevano dichiarato di praticare uno o più sport con continuità (24,4%) o saltuariamente (9,8%). Nel 2017 il movimento sportivo federale raggiunge 4 milioni e 703 mila atleti tesserati, il numero più alto di sempre. Tuttavia la pandemia da Covid-19 ha messo in ginocchio il settore dello sport, molte palestre sono rimaste chiuse e altrettante lo sono ancora a causa delle restrizioni. Sempre a causa della pandemia molte famiglie hanno perso il lavoro e non possono dunque permettersi e permettere ai propri figli di praticare una o più attività sportive.

Per far fronte a questo fenomeno le Attività Sportive Confederate (ASC) hanno indetto una procedura pubblica di assegnazione dei "VOUCHER SPORT", rivolto ai piccoli e grandi comuni, con lo scopo di agevolare le famiglie, appartenenti a fasce di reddito medio-basse, nel sostenere le spese di iscrizione dei propri figli a corsi, attività e campionati sportivi organizzati da associazioni e società sportive dilettantistiche, evitando così l'abbandono della pratica motoria e sportiva da parte dei minori tra i 5 e i 17 anni e dei giovani con disabilità.

Il voucher, che varia da un valore di € 100 fino ai € 200, dovrà essere utilizzato esclusivamente presso associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Registro CONI, regolarmente affiliate all’A.S.C., nell’anno in corso per la partecipazione a corsi, campionati o attività sportive. Il voucher non potrà essere quindi utilizzato presso ASD/SSD affiliate ad altri enti di promozione sportiva e/o federazioni sportive. I voucher saranno assegnati mediante l’elaborazione di una graduatoria formulata tenendo conto dei criteri di valutazione previsti; - € 100,00 per nuclei familiari con un figlio tra i 5 ed i 17 anni o, se disabile, di età compresa tra i 6 ed i 26 anni.

- € 150,00 per nuclei familiari con due figli tra i 5 ed i 17 anni o, se disabili, di età compresa tra i 6 ed i 26 anni. - € 200,00 per nuclei familiari con tre figli tra i 5 ed i 17 anni o, se disabili, di età compresa tra i 6 ed i 26 anni. La domanda di contributo è già iniziata il 6 febbraio 2021 ma potrà essere presentata fino alle ore 12.00 del 31 marzo 2021. Simone Crapanzano

In evidenza
Ti potrebbe interessare