Dopo quasi vent'anni torna il collegamento diretto tra Mazara e Pantelleria

I dettagli sul collegamento che sarà garantito dalla nave "Pietro Novelli" a partire dal 6 luglio

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
03 Luglio 2021 13:43
Dopo quasi vent'anni torna il collegamento diretto tra Mazara e Pantelleria

È tutto pronto, a Mazara del Vallo, in vista del 6 luglio, giorno della cerimonia di presentazione del nuovo collegamento marittimo diretto con l’isola di Pantelleria.Si tratta di un ritorno più che di una novità assoluta, in verità. Di un ritorno comunque assai invocato ed atteso, a quasi vent’anni dal disimpegno della allora Siremar (l’ultimo grande traghetto di linea a staccarsi dalla banchina di questo porto fu il mezzo veloce “Guizzo”, nel 2002).

Caronte & Tourist Isole Minori, la nuova società che nel 2016 ha rilevato le navi della Siremar, ha deciso di impiegare in questa tratta il traghetto “Pietro Novelli”, una nave che per le sue buone capacità di carico e di manovrabilità è stato negli ultimi anni ampiamente utilizzato nei collegamenti con le isole minori della Sicilia.Proprio a bordo della “Pietro Novelli” si svolgerà la breve cerimonia di inaugurazione, che vedrà presenti il presidente della regione Musumeci; il presidente dell’Ars Miccichè; l’assessore alle Infrastrutture Falcone; i sindaci e le autorità locali, oltre naturalmente il board del Gruppo Caronte & Tourist al completo.Caronte & Tourist Isole Minori ha intanto già reso note alcune informazioni relative alla nuova tratta.

Essa avrà cadenza bisettimanale, con partenze da Mazara martedì e giovedì alle ore 8 (ritorno da Pantelleria alle ore 16). La nave imbarcherà sia passeggeri che merci e il viaggio durerà poco più di 4 ore.La Mazara-Pantelleria - chiarisce Caronte&Tourist Isole Minori - affianca e non sostituisce la Trapani-Pantelleria.Franza (AD del Gruppo Caronte & Tourist): “Presenti e pronti a fare la nostra parte per il rilancio dell’economia del comprensorio, in una logica di sistema con la Regione e le Amministrazioni locali”.

In evidenza