Campobello, Amministrazione celebra la ricorrenza del 2 giugno, Festa della Repubblica italiana

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
02 Giugno 2017 11:29
Campobello, Amministrazione celebra la ricorrenza del 2 giugno, Festa della Repubblica italiana

La cerimonia solenne, che si è svolta come da tradizione all’interno della villa comunale, è stata presieduta dal vicesindaco Antonella Moceri, che ha reso omaggio al Monumento del Milite ignoto con la deposizione di una corona d’alloro.

Alla cerimonia sono stati presenti anche il presidente del consiglio comunale Simone Tumminello, gli assessori Lillo Dilluvio e Natale Indelicato, don Pietro Pisciotta, il maresciallo dei Carabinieri, Vincenzo Bonura, il comandante della polizia municipale Giuliano Panierino, una delegazione dell’Associazione nazionale Combattenti e Reduci di Campobello, di cui è presidente il luogotenente in congedo Gaspare Accardi, e una rappresentanza dell’Unione nazionale Ufficiali in Congedo di Campobello.

«Oggi – ha detto il vicesindaco Antonella Moceri nel suo messaggio – è una ricorrenza molto importante per la nostra nazione poiché si ricorda che 71 anni fa, attraverso un referendum, gli italiani hanno sancito la nascita della Repubblica, mettendo fine alla monarchia. Fu la prima volta che si votò a suffragio universale, una grande conquista per le donne che contribuirono dunque con il loro voto alla scelta della Repubblica fondata sui valori di democrazia, di libertà, di uguaglianza e di solidarietà.

Valori fondamentali che sono stati inscritti nella nostra Costituzione entrata in vigore il primo gennaio 1948. Tale straordinario documento, che contiene i diritti inviolabili dell’uomo, è stato e deve continuare a rappresentare per tutti gli italiani una bussola, un punto di riferimento inalienabile la cui importanza deve essere riaffermata ogni giorno anche attraverso manifestazioni semplici e sobrie come quella di oggi. Viva la Festa della Repubblica, viva l’Italia».

Comunicato stampa2/6/2017{fshare}

In evidenza