Al Cult ritorna il rockabilly dei “Marilù”. Domani sera

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
06 Agosto 2014 16:18
Al Cult ritorna il rockabilly dei “Marilù”. Domani sera

Dopo 3 mesi, i Marilù, una delle più importanti band del panorama italiano della musica rockabilly, ritornano a Mazara del Vallo, sempre al Cult Wine Bar, e si profila una serata esaltante e non solo per gli appassionati del genere.

In molti, siamo sicuri, non resisteranno e balleranno il rock 'n roll, quello alla vecchia maniera, quello del trio di ragazzi di Caltanissetta composto da Marco Gioè, voce e chitarrista, da Andrea Amico, contrabbassista, e Salvatore Montante, batterista.

Già lo scorso 9 maggio i Marilù infiammarono (vedi foto) gli appassionati di musica che frequentano il locale di via San Giuseppe, in quell'occasione ad organizzare il concerto oltre al Cult Wine Bar, rappresentato da Paolo Ferrante, fu il presidente del Circolo Velico Mazara Joshua, Giovanni Calandrino che presentò ai cittadini la nascitura scuola di vela nel Golfo San Nicola-Sottano (sulla Sp 38 che collega Mazara del Vallo a Torretta Granitola); www.primapaginamazara.it fu partner di quella splendida serata.

I Marilù reduci della lunga tournee che li ha visti impegnati in diverse città del nord Italia, hanno presentato il loro ultimo album "Cinderella Rock" (questo, come il primo album "Soltanto un Twist", prodotto dalla Muddy Waters Records), un autentico viaggio con tracce intitolate a nomi femminili, ciò a conferma della loro infaticabile ricerca di una immaginaria "Marilù", una sorta di musa ispiratrice dei loro ritmi rock n' roll tipici degli anni '50 e '60.

Marco Gioè canta in italiano ed in inglese, alternando brani propri della band ed altri noti brani dei vari mostri sacri della musica rock 'n roll, surf e twist; una miscela esplosiva che manda in visibilio coloro che assistono alla performance.

Biografia. I Marilù hanno iniziato suonando i classici del rock anni 50 e 60 ma poi hanno iniziato a scrivere le loro canzoni sempre con influenza "rockabilly": "al contrario di molti gruppi -ha detto Gioè- che guardavano agli artisti d'oltreoceano, ci siamo confrontati attraverso la tradizione italiana con artisti quali Gaber, Jannacci, Celentano, Tenco; le nostre canzoni sono sia in lingua italiana che in inglese". Entrano a far parte della classifica stilata dal circuito delle radio indipendenti e promossa dal MEI (Indipendet Labels Meeting) per ben due volte, la prima con il singolo "E' soltanto un Twist" e la seconda con il singolo "Jenny".

I Marilù hanno suonato in noti clubs e festivals italiani ed in prestigiosi eventi come la "Notte delle stelle" in occasione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino; la band vanta anche una partecipazione televisiva al livello nazionale, su Canale 5, dove ha presentato il loro nuovo singolo "Cinderella" anticipando l'uscita dell'album "Cinderella Rock" avvenuta lo scorso ottobre sempre per la Muddy Waters Records, undici brani di cui otto inediti che raccontano di un viaggio...Diverse sono le recensioni, interviste ed articoli sulla stampa sia nazionale che estera.Insomma una serata da non perdere al Cult Wine Bar, il concerto inizia alle ore 23

Francesco Mezzapelle

06-08-2014

{fshare}

In evidenza