A Campobello il Sindaco Castiglione :”Non ci saranno luminarie, aiuteremo le famiglie bisognose”

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
09 Dicembre 2020 16:01
A Campobello il Sindaco Castiglione :”Non ci saranno luminarie, aiuteremo le famiglie bisognose”

A Campobello i soldi per le luminarie natalizie saranno utilizzati per aiutare le famiglie bisognose. A Comunicarlo lo stesso sindaco Giuseppe Castiglione  che ha deciso di investire le somme solitamente utilizzate per gli addobbi di Natale per dare un concreto sostegno alle famiglie. “Cari cittadini, vi comunico che quest’anno, considerato il periodo di forte preoccupazione sanitaria ed economica, l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno rinunciare alle tradizionali luminarie natalizie per investire in solidarietà, manifestando al contempo la propria vicinanza nei confronti di tutte le famiglie campobellesi colpite dal Covid- a dirlo lo stesso primo cittadino-In segno di speranza, “accenderemo” due alberi di Natale, uno in piazza Garibaldi e uno dinanzi la Torre dell’Orologio, mentre devolveremo i soldi che sarebbero stati investiti nelle luci e negli addobbi natalizi a sostegno delle famiglie in difficoltà.” Ma l’aiuto alle famiglie non si ferma qui perché Castiglione ha anticipato che a  breve, mediante l’impiego delle risorse che sono state stanziate dallo Stato, sarà avviata la distribuzione dei buoni spesa destinati alle persone bisognose e a tutti coloro che si sono venuti a trovare in una particolare situazione di disagio a causa proprio della pandemia, intervenendo in via prioritaria nei confronti di quanti erano rimasti esclusi dai precedenti benefici che prevedevano requisiti più selettivi.

“Sarà nostra cura informare la cittadinanza sui requisiti e sulle modalità per richiedere i buoni spesa.Sarà un Natale particolare, certamente diverso dalle nostre consuetudini, ma non per questo meno autentico ha precisato Castiglione- Che questo periodo possa rappresentare per tutti un’occasione per riflettere sul vero valore della vita.” Complimenti al sindaco per la decisione che forse renderà meno luminosa la sua città, ma consentirà di accendere la luce nel cuore di tante famiglie.

In evidenza