Tumbiolo incontra l’Imam della Grande Moschea di Roma

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
24 Gennaio 2015 10:01
Tumbiolo incontra l’Imam della Grande Moschea di Roma

L’Imam della Grande Moschea di Roma, Muhammad Hassan Abdulghaffar, ha invitato il Presidente del Distretto della Pesca, Giovanni Tumbiolo a visitare il complesso che è sede del Centro Culturale Islamico d'Italia e della Moschea più grande d'Europa.

Capolavoro architettonico e di indubbia bellezza, la Grande Moschea di Roma, voluta e finanziata da Re Faysal, capostipite della famiglia reale saudita, è stata progettata da Paolo Portoghesi, Vittorio Gigliotti e Sami Mousawi e la sua costruzione ha richiesto oltre vent’anni di lavori.

La visita, in un clima cordiale ed amichevole, si è svolta all’interno del complesso sacro su cui svettano cupole con nuances di colori mediterranei coronati dalla mezzaluna araba. L’Imam ha invitato l’ospite siciliano a visitare anche la biblioteca, luogo di riflessione per lo studio dei testi sacri musulmani, e la scuola per l’insegnamento della lingua araba. L’incontro è proseguito all’interno della Moschea: un tripudio di turchese e sfumature blu e di mosaici provenienti da tutti i paesi del Maghreb, sapientemente assemblati dai maestri marocchini.

All’interno dello splendido complesso monumentale, Abdulghaffar e Tumbiolo hanno rinnovato l’impegno comune rivolto al dialogo interculturale, alla cooperazione e alla pace tra i popoli oltre le differenze e le sovrastrutture socio-culturali, in vista dell’organizzazione del prossimo Blue Sea Land 2015 a cui l’Imam ha manifestato l’interesse a partecipare come del resto è già avvenuto nella precedente edizione della manifestazione che si è conclusa, nella casbah di Mazara del Vallo, con la preghiera comune per la pace, promossa dal Rotary International, fra rappresentanti di tutte le grandi religioni monoteistiche

In un momento storico così complicato e problematico, l’incontro, in un luogo ricco di simboli comuni alle religioni islamica e cristiana, ha rappresentato un altro piccolo tassello del cammino tracciato dal Distretto della Pesca nella costruzione del dialogo senza il quale –ha asserito l’Imam Abdulghaffar- “non c’è un futuro di lavoro e cooperazione per le generazioni future”.

(Comunicato Stampa)

24/01/2015 11:01

{fshare}

In evidenza