Trapani, parcheggiatore abusivo arrestato per tentata estorsione e lesioni

Fondamentale l'intervento di Polizia di Stato e delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
30 Luglio 2021 15:19
Trapani, parcheggiatore abusivo arrestato per tentata estorsione e lesioni

Al rifiuto della richiesta di denaro, dopo aver parcheggiato regolarmente la propria autovettura, l’ha prima minacciato e poi lo ha colpito al volto con un pugno.

Era appena passata la mezzanotte di domenica 25 luglio quando arrivava una chiamata alla Sala Operativa della Questura di Trapani da parte di un automobilista impaurito che era stato minacciato e poi aggredito fisicamente da un parcheggiatore abusivo inPiazza Vittorio Veneto.

Giunti immediatamente sul posto, gli operatori delle Volanti trovavano un ragazzo che, con il volto sanguinante, indicava l’uomo che poco prima lo aveva avvicinato dopo aver regolarmente parcheggiato la propria autovettura mentre era in compagnia di due amiche e, al suo rifiuto di corrispondergli la somma di denaro per la sosta, lo aveva aggredito.

Alla vista degli operatori, non pago, il parcheggiatore abusivo raggiungeva l’automobilista e in prossimità degli stessi continuava con le sue minacce cercando, poi, di colpirlo con un pugno. Solo grazie alla prontezza di riflessi degli operatori l’azione non andava a segno e, con non poche difficoltà, gli agenti riuscivano a fermare e bloccare il soggetto.

L’uomo, così, è stato arrestato per tentata estorsione e per le lesioni cagionate all’automobilista. Nella giornata di martedì, a seguito della convalida dell’arresto e della disposizione della custodia cautelare in carcere da parte del Gip di Trapani, la Squadra Mobile dava esecuzione all’ordinanza associando il quarantenne trapanese nel Carcere cittadino.

In evidenza