Pantelleria, cresce la paura da contagi da Covid

Strutture non idonee a contenere i migranti, che scappano e contribuiscono all’aumento dei contagi.

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
28 Luglio 2021 17:11
Pantelleria, cresce la paura da contagi da Covid

Cresce la possibilità di contagi da Covid a Pantelleria, perchè gli sbarchi continuano senza sosta e le fughe dal centro di accoglienza pure. Prevenzione e maggiori controlli e sicurezza sul territorio sembrerebbero essere le strade giuste per tutelare la pubblica incolumità. Ad una intervista per Il Giornale.it, il sindaco di Pantelleria, Vincenzo Campo, si dice preoccupato e chiede aiuto: «Aspettiamo ancora un intervento concreto». Non è un nuovo problema per l’isola che da tempo chiede una operazione di salvaguardia del territorio, proprio adesso in pieno periodo turistico con un aumento della curva dei contagi.

La situazione è allarmante - così come si legge nell’articolo de Il Giornale.it: «La struttura non ha recinzioni idonee e può essere scavalcata senza troppi problemi. Gli uomini delle Forze dell’ordine che si occupano della vigilanza sono insufficienti a far fronte ad un controllo a tappeto. Sull’Isola sono solamente presenti una stazione dei carabinieri e una tenenza della Guardia di finanza. L’ex caserma che ospita i migranti inoltre è omologata per accogliere circa 28 persone ed invece supera abbondantemente i 100».

Si dicono preoccupati, quindi, non solo i politici locali ma anche tutti i cittadini che, ogni giorno, devono far fronte alla situazione.

Pietro Vultaggio

In evidenza