Gibellina, Orestiadi: venerdì in scena "My name is Patrick Zaki - 45 days"

Le Orestiadi aderiscono all’appello di scarcerazione di Patrick Zaki, l’attivista egiziano detenuto al Cairo.

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
20 Luglio 2021 15:25
Gibellina, Orestiadi: venerdì in scena

Progetto in collaborazione con Scena Aperta - Palermo

Le Orestiadi di Gibellina aderiscono all’appello di scarcerazione di Patrick Zaki, l’attivista egiziano detenuto nelle prigioni del Cairo dal 2018, da parte di tutta la comunità internazionale e alla petizione per concedergli la cittadinanza italiana attraverso il progetto, in scena in prima nazionale venerdì 23 luglio (alle ore 21.00) al Baglio di Santo Stefano, “My name is Patrick Zaki - 45 days” di Alessandro Ienzi, vincitore della quarta edizione del Premio #cittàlaboratorio 2021 giovani artisti siciliani - Città di Gibellina. Il Premio, in collaborazione con l’Associazione Culturale Scena Aperta di Palermo e il sostegnodel Comune di Gibellina, nasce con lo scopo di valorizzare i giovani autori, registi, coreografi, attori under 35 e i diversi linguaggi della scena teatrale siciliana.

“My name is Patrick Zaki - 45 days”, che ha vinto per l’impegno politico e civile mostrato nella scelta di raccontare una storia drammatica e così tristemente attuale nell’ambito della lotta per il riconoscimento dei diritti, è una performance dedicata all’attivista attualmente detenuto nella prigione di Tora al Cairo, di cui si chiede con forza la liberazione e il cui caso è attualmente oggetto della mobilitazione di tutto il mondo. In un contesto geopoliticamente liquido e interconnesso, la vicenda di Zaki, è occasione di coesione e di lotta comune verso una società più conforme a diritto e ai principi di eguaglianza, parità, libertà d’espressione e democrazia.

La performance narra di Patrick Zaki, della sua condizione di detenuto e della violenza insita nell’assurdo sistema egiziano di riconferma della detenzione ogni 45 giorni e in assenza di qualsiasi prova. Patrick Zaki è un cittadino egiziano, attivista per i diritti umani, studente dell’Alma Studiorum di Bologna, detenuto con l’unica colpa di custodire e promuovere i valori della democrazia.

Alle ore 19.00 (Baglio Di Stefano, Gibellina) LA CITTA’ PERFETTA - da “Una giornata in giallo”, Sellerio Editore (Saverio La Manna a Gibellina)incontro con Claudio Gioè e Gaetano Savatteri.

A partire dal racconto che Gaetano Savatteri ha ambientato a Gibellina “la Città perfetta”, verrà approfondito il particolare rapporto tra arte contemporanea e urbanizzazione. Si racconterà anche il successo di Saverio La Manna, personaggio nato dalla penna di Gaetano Savatteri, divenuto protagonista della fortunata serie televisiva Makari, ambientata nella provincia di Trapani, interpretata da Claudio Gioè.

INFO per biglietti e misure anti-covid

È obbligatorio usare la propria mascherina all’ingresso e all’uscita dal teatro e per tutti gli spostamenti all’interno dello stesso. Non sarà obbligatorio l’uso della mascherina quando si è seduti al posto, essendo gli spettatori distanziati e all’aperto. Il pubblico sarà invitato a mantenere il distanziamento di un metro dagli altri spettatori durante l’ingresso e durante l’uscita dal Teatro. I posti a sedere rispetteranno il distanziamento di un metro l’uno dall’altro, i congiunti potranno sedersi accanto.

Sarà vietato l’ingresso agli spettatori in presenza di febbre o di altri sintomi riconducibili al Virus. Gli spazi in ingresso ed uscita saranno dotati di dispenser disinfettanti. Per assistere agli spettacoli sarà obbligatorio comunicare i propri dati di riconoscimento personale. In ragione della sensibile riduzione di posti, si potrà acquistare il biglietto soltanto online sul nostro sito www.fondazioneorestiadi.it L’ingresso in sala sarà previsto a partire dalle 20,30 e avverrà in maniera contingentata per evitare assembramenti.

In evidenza