Ritorno col botto della PAM nella XVII mezza maratona della concordia

Alla gara hanno partecipato più di 900 atleti provenienti da tutta la Sicilia

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
16 Ottobre 2021 09:30
Ritorno col botto della PAM nella XVII mezza maratona della concordia

Nello splendido contesto della Valle dei templi, Domenica 10 Ottobre 2021, diciannove mesi dopo il fermo forzato a causa dello scoppio dell'epidemia da Covid-19, è andata in scena la XVII edizione della Half Marathon Città di Agrigento, organizzata dall’A.S.D. "G.S. VALLE DEI TEMPLI AGRIGENTO" valevole come 2^ Prova Regionale del Grand Prix di Mezze Maratone, corsa su strada di km. 21,097, maschile e femminile.

La gara come consuetudine partita da San Leone (AG), alle ore 08:30, con circa di 900 atleti provenienti da tutta la Sicilia e oltre, molto impegnativa per il percorso tecnico che dal primo tratto pianeggiante di circa 10 km. saliva per altri 5 Km. sino ad addentrarsi all’interno del suggestivo parco archeologico della Valle dei Templi per poi ridiscendere ancora a San Leone per l’ultimo tratto di nuovo in pianura, sino all’arrivo.

Mohamed Idrissi, di nuovo vincitore di una delle più belle mezze d'Italia l'ultima edizione (2019) era stata anche a suo appannaggio. Per Idrissi (1h13'35) si tratta di un tris di successi, dato che l'atleta tesserato con la Mega Hobby Sport aveva vinto anche l’edizione del 2016. Per le donne Nadiya Sukharyna (ASD Torrebianca) con il tempo di 1h33'18, brava a sferrare l'attacco decisivo sulle avversarie lungo la salita che porta verso la Valle dei Templi; circa quattro chilometri che fanno sempre selezione e spesso decidono le sorti della gara. Start dal lungomare Falcone Borsellino di San Leone e gara che è iniziata su tre partenze sfalsate l'una dall'altra, di due minuti; un modo per evitare assembramenti e che ha reso necessario l'uso del real time.

Al via in questa edizione 14 Atleti della Polisportiva Atletica Mazara - Nuova Gioventù, che hanno ripetuto come di consueto il rito pre-gara porta fortuna, divenuto ormai celebre nell’ambiente, a sugellare la ripartenza per le gare dopo la pandemia.

Spiccano le prove di Nicola Modica e di Giacomo Gancitano il primo ha percorso i 21 km in 1h 27’31” conquistando il 12° posto nella categoria SM 45 e il 31 posto assoluto; il secondo ha chiuso la sua gara in 1h 30’17” ed ha conquistato il 9° posto nella categoria SM 40 e il 48 posto assoluto. Per le donne eccellente la prova di Valeria Majelli che con il tempo 1h 46’22” ha conquistato il 2° posto nella categoria SF40 e il 19 posto assoluto.

Ottima prestazione anche degli altri Atleti della PAM: Fabio Bocchetta 1h 37’17”, Giovanni Galfano 1h 39’31”, Gianni Di Matteo 1h 40’12”, Mercurio Diodato 1h 40’21”, Roberto Giacalone 1h 46’23”, Luciano Mucaria 1h 54’36, Alessandra Farina 1h 57’40”, Letizia Sucameli 1h 58’22”, Consuelo Ferro 1h 58’25, Maria Adamo 1h 58’36 Pietro Messina 1h 59’37” che hanno fatto registrare ottimi tempi nelle rispettive categorie di appartenenza.

E se i risultati dell’esordio postpandemico sono questi, tutto lascia presagire un futuro roseo all’insegna di splendidi successi per la PAM, tornata a calcare i percorsi delle gare nazionali e internazionali. 

In evidenza