Rafforzare la cooperazione italo-tunisina a partire dal progetto Club Bleu Artisanal

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
15 Luglio 2015 16:08
Rafforzare la cooperazione italo-tunisina a partire dal progetto Club Bleu Artisanal

Il Presidente della Camera di Commercio di Trapani, Comm. Giuseppe Pace, ed il Presidente del Distretto Produttivo della Pesca Giovanni Tumbiolo hanno inviato una nota all’Ambasciatore in Italia della Repubblica di Tunisia a Roma, S. E. Naceur Mestiri con la quale viene ribadita la volontà di rafforzare la cooperazione con la Tunisia.

In particolare è stata espressa la volontà di proseguire la partnership nel campo ittico e turistico nel solco tracciato attraverso il progetto europeo “Club Bleu Artisanal” che mira a formare operatori siciliani e tunisini, pescatori della piccola pesca e ristoratori. Capofila del progetto europeo, sotto l’egida della Regione Siciliana, è la Camera di Commercio di Trapani. Partners, il Distretto della Pesca, l’Istituto Superiore della Pesca e dell’Acquacoltura di Biserta, la Direzione Generale della Pesca e dell’Acquacoltura del Ministero di Tunisi e la Federazione degli albergatori di Tunisi, Cartagine e Biserta.

“Sono attive –hanno assicurato Pace e Tumbiolo- le due antenne locali, in Sicilia ed in Tunisia, per la formazione e apprendimento, la creazione di strumenti di sostegno specifico (brand, disciplinare di tracciabilità, diario di bordo, guida delle tradizioni enogastronomiche). Sono state sviluppate azioni di promozione e di sensibilizzazione finalizzate al marketing dei prodotti e delle strutture turistiche convenzionate al Club. L’insieme delle azioni ha permesso ai pescatori artigianali tunisini e siciliani coinvolti (rispettivamente di Sidi Mechreg e di Mazara del Vallo) di aumentare il valore aggiunto dei prodotti, di avere accesso a una rete di vendita diretta, di beneficiare di un supporto continuo, di generare un forte impatto sulle condizioni di vita e dei salari dei pescatori.

Allo stesso tempo, le strutture turistiche potranno beneficiare di una rete d'acquisto preferenziale e responsabile, di un prodotto certificato ed essere identificati come strutture che sostengono e utilizzano i prodotti locali, attenti alle radici enogastronomiche dei territori”.

“Questo progetto –hanno aggiunto Pace e Tumbiolo- rafforza la cooperazione con i nostri partners della Tunisia, Paese al quale l’Italia e la Sicilia sono legate da profonde e comuni radici storiche e culturali. Siamo convinti che il dialogo attraverso il lavoro sia la risposta più efficace contro qualsiasi forma di estremismo. Il progetto Club Bleu Artisanal è in linea con i principi della blue economy, un modello di sviluppo imprescindibile dal dialogo fra Paesi che condividono le stesse risorse. Torneremo presto in Tunisia con i nostri tecnici ed operatori. Noi ci Saremo.”

Si rafforza così l’idea che vede alla prossima edizione (8-11 ottobre) di Blue Sea Land- Expo dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente la partecipazione della Tunisia quale main partner.

(Comunicato Stampa)

15/07/2015

{fshare}

In evidenza