Nuova proroga per 82 precari del Comune. La precarietà al servizio della politica

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
08 Gennaio 2014 08:21
Nuova proroga per 82 precari del Comune. La precarietà al servizio della politica

Con una recente delibera la Giunta Cristaldi ha dato il via libera ad una nuova proroga dei contratti degli 82 dipendenti a tempo determinato in servizio presso il Comune. La delibera è stata approvata lunedì scorso e recepisce quanto stabilito a

livello regionale dall'Ars. I contratti dei precari sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2014. La Giunta comunale già nei mesi scorsi aveva confermato, con proroghe trimestrali, gli 82 contratti di diritto privato a tempo parziale, in scadenza al 30 aprile. In particolare, si tratta di 4 lavoratori categoria D (in possesso di laurea), 30 lavoratori categoria C (diploma), 47 lavoratori categoria B1 ed un lavoratore categoria A. Altri 98 contratti quinquennali di diritto privato a tempo parziale (45 lavoratori di categoria C, 21 lavoratori di categoria B1 e 32 lavoratori di categoria A) erano stati confermati per un ulteriore quinquennio il 16 novembre 2010, in base alle circolari e normative allora in vigore.

Lo scorso 31 gennaio, attraverso una nota congiunta, i sindacalisti Nicola Del Serro (Fp-Cgil), Marco Corrao (Cisl-Fp) e Giorgio Macaddino (Uil-Fpl) avevano preso una dura posizione contro la delibera n. 180 del Comune, firmata il 31 dicembre del 2012, che apriva ad assunzioni esterne per ricoprire profili occupazionali di categoria A e B. I tre sindacalisti avevano chiesto al sindaco Nicola Cristaldi di disporre una modifica del piano occupazionale del Comune, sfruttando a pieno la L.R. 24/2010 (e successive modifiche): "bisogna eliminare –avevano scritto- la percentuale riservata all'esterno in modo da poter scegliere in modo inequivocabile la professionalità interna acclarata da ventennale esperienza, di procedere al calcolo del turn-over con riferimento all'ultimo quinquennio; solo così si può avviare a positiva conclusione l'annosa vicenda del precariato".

La vicenda dei circa 180 precari comunali, riuniti nel comitato "Basta Precari", è stato sempre terreno di dibattito politico; certamente la politica ha utilizzato negli ultimi due decenni per fini elettorali la situazione di precarietà di questi lavoratori.

Alla fine del 2012 il sindaco Nicola Cristaldi (vedi foto suo incontro con i precari del Comune) aveva annunciato, dopo il raggiungimento per patto di stabilità, l'approvazione del piano di fuoriuscita del personale precario da inviare alla Regione per la definitiva approvazione assicurando l'avvio del processo di stabilizzazione.

08-01-2014 9,20

{fshare}

 

In evidenza