Mensa comunale chiusa. I coniugi Quinci rilanciano loro appello agli artisti. L’ex direttrice ringrazia

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
26 Luglio 2013 06:23
Mensa comunale chiusa. I coniugi Quinci rilanciano loro appello agli artisti. L’ex direttrice ringrazia

"Ancora nessuno si è fatto sentire ma noi vogliamo rilanciare ancora una volta il nostro appello agli artisti mazaresi affinchè diano un loro contributo per permettere la riapertura della mensa sociale comunale". Così Nicolò Quinci e la moglie Roswitha Schulz,

due artisti mazaresi, non si arrendono e rilanciano la loro iniziativa intrapresa a seguito delle dimissioni dell'ex coordinatrice della stessa mensa nei locali di Sant'Agostino, Francesca Principato, pervenute un mese fa a causa della sospensione (a febbraio) da parte dell'Amministrazione del servizio che garantiva un pasto serale a circa 60 cittadini indigenti. Alla stessa Principato, l'Assessorato comunale alle Politiche Sociali aveva chiesto di costituire un'associazione per potere ricevere il contributo annuo di 7.000 euro.

"Quanto avvenuto –hanno ribadito i Quinci- ci sorprende ed al tempo stesso ci indigna. Vogliamo esprimere la nostra solidarietà alla signora Principato alla quale chiediamo di ritornare sui propri passi e di non mollare, dal canto nostro però lanciamo un appello a tutti gli artisti mazaresi invitando ad aderire ad una nostra proposta per aiutare queste persone che con tanta umiltà si rivolgono a un'associazione di volontari per aver un pasto perché non riescono a comperare nulla e ciò per motivi che noi tutti conosciamo, mancanza di lavoro poca pensione e altro. Invitiamo questi artisti a donare, come faremo noi, quanto raccolto dalla vendita di un'opera affinchè si possa garantire l'avvio del servizio mensa alla signora Principato".

Continuando i coniugi Quinci (in foto presso piazza Plebiscito dove Roswitha espone ogni giorno le sue opere) hanno rinnovato l'invito ai blasonati club service della città, Rotary, Lions ed altri che operano nel sociale a dare un contributo, invitati anche assessori e consiglieri comunali a contribuire a questa causa con il 10% dello stipendio, invito esteso ovviamente anche a tutti i mazaresi che ne hanno la possibilità. Infine i due coniugi hanno invitato quanti vogliono sostenere la loro iniziativa a contattarli alla email: roswithaschulzpittrice@gmail.com.

Contattata telefonicamente la signora Francesca Principato ha affermato: "ringrazio davvero i Quinci, che contatterò di persona, per la solidarietà espressa e per la nobile iniziativa. Il Comune mi ha chiesto di costituire dopo tre anni un'associazione, ci vogliono 1.500 euro più un'assicurazione di 3000 euro, ma noi eravamo semplici volontari. La mensa sociale –ha sottolineato- non era certo di Francesca Principato ma di tutta la città. Confermo le mie dimissioni ma spero che queste possano servire, qualora il problema fossi stata io, a riaprire al più presto la mensa per dare un pasto caldo a chi sta certamente peggio di noi. Spero che la nuova associazione –ha concluso la Principato- alla quale il Comune affiderà la mensa porti avanti il servizio con lo stesso nostro spirito".

 

26-07-2013

{fshare}

In evidenza