Mazara, prevenzione rischio incendi, ordinanza del sindaco Quinci

Entro il 30 maggio disposta la pulizia dei terreni incolti ed aree a verde.

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
11 Maggio 2022 12:17
Mazara, prevenzione rischio incendi, ordinanza del sindaco Quinci

Dal 15 giugno al 15 ottobre divieto assoluto di accendere fuochi

Con l’obiettivo di prevenire il rischio incendi in vista della stagione estiva, il sindaco Salvatore Quinci quale autorità di Protezione Civile ha emanato l’ordinanza n. 23 del 9 maggio.

In particolare, per il periodo compreso tra il 15 giugno ed il 15 ottobre, si ordina l’assoluto divieto di accendere fuochi, usare apparecchi a fiamma libera, fumare ed ogni altra operazione che possa ingenerare fiamma.

Atra importante disposizione prevista dall’ordinanza sindacale è l’obbligo, entro e non oltre il 30 maggio, di provvedere ad effettuare i relativi interventi di pulizia, a proprie cura e spese, dei terreni invasi da vegetazione, mediante rimozione di ogni elemento o condizione che possa rappresentare pericolo per l'incolumità e l'igiene pubblica, in particolar modo provvedendo alla estirpazione di sterpaglie e cespugli, nonché al taglio di siepi vive, di vegetazione e rami che si protendono sui cigli delle strade nonché alla rimozione di rifiuti e quant'altro possa essere veicolo di incendio.

Tale disposizione è rivolta ai proprietari, conduttori o responsabili di aree agricole non coltivate, di aree verdi urbane o di cantieri e strutture con annesse aree a verde.

L’avvenuta effettuazione di tali interventi dovrà essere comunicata al sindaco tramite mail pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.mazaradelvallo.tp.it e via web mail all’indirizzo: sindaco@comune.mazaradelvallo.tp.it – si legge nell’ordinanza - “preferibilmente entro i 7 giorni successivi alla scadenza del 30 maggio”.

In assenza di comunicazione il Comune potrà procedere all’avvio del procedimento per inottemperanza dell’ordinanza.

SANZIONI: Per la mancata pulizia: da euro 173 a euro 695; Per ogni ettaro incendiato da 51 a 258 euro. Da 1032 euro a 10.329 euro (salvo accertamento penale) nel caso di accertata esecuzione di azioni che rischiano di provocare incendi nel periodo che va dal 15 giugno al 15 ottobre.

Attualmente, ed in particolare per quanto riguarda il periodo "primo gennaio – 14 giugno" ed il periodo "16 ottobre – 31 dicembre" la combustione di materiale agricolo e forestale derivante da sfalci da potatura e in quantità non superiore a tre metri steri (lo stero equivale ad un metro cubo vuoto per pieno) per ettaro è consentita esclusivamente dalle ore 6 alle ore 9 ad esclusione delle giornate calde ed in piena sicurezza.

Ulteriori disposizioni nell’ordinanza allegata, che contiene anche i numeri utili per la segnalazione di incendi:

115 Vigili del Fuoco

0923671788 Comando Polizia Municipale

1515 Servizio antincendio Corpo Forestale

- Sfalci di potatura: l’amministrazione comunale ricorda alla cittadinanza che gli sfalci da potatura possono essere conferiti direttamente presso il Centro comunale di Raccolta ex Stella d’Oriente nei pressi della Ss 115: il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 6,30 alle ore 10,30.

Comunicato stampa

In evidenza