Mazara, la chiatta ancora fuori servizio. “Sarà attivata all’inizio dell’estate”

La zattera si trova posteggiata dal 2 febbraio in attesa della nuova gara. Rassicurazioni dall’assessore Giacalone

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
03 Maggio 2022 08:51
Mazara, la chiatta ancora fuori servizio. “Sarà attivata all’inizio dell’estate”

Le festività pasquali e il ponte del 25 aprile hanno visto molti turisti in visita nella Città di Mazara del Vallo. Purtroppo non hanno potuto usufruire della “chiatta”, la zattera di collegamento tra le due sponde del fiume Mazaro (da piazzetta dello scalo a via Mazzaro Pammilo). Da mesi infatti la “chiatta” è fuori servizio. La mattina del 2 febbraio fu infatti prelevata dal molo ove solitamente ormeggiata e portata in un’area retrostante (in copertina foto da noi scattata ieri mattina) della struttura che doveva ospitare il mercato agroalimentare.

Era in pratica scaduto il servizio che il Comune di Mazara del Vallo aveva affidato nel maggio 2021 all’impresa mazarese “Ambiente srl” (attraverso una procedura effettuata nel portale TuttoGare la ditta aveva offerto un ribasso del 12.99 %, sull’importo a base d’asta di circa 38mila euro, per un importo netto di aggiudicazione di 31mila 383,04,euro oltre IVA ed oneri di sicurezza per 2mila 150 euro non soggetti a ribasso). La società mazarese aveva garantito il servizio, sempre gratuito, tutti i giorni della settimana.

Al fine di capire quando la chiatta sarà rimessa in servizio abbiamo contattato l’assessore all’Urbanistica e Innovazione Smart City, Vincenzo Giacalone, il quale ci ha riferito: “Il servizio secondo la precedente procedura di gara doveva durare 5 mesi ma siamo riusciti a prorogarlo per qualche mese in più per coprire le festività di fine anno. Per avviare il nuovo servizio abbiamo dovuto aspettare che si sbloccasse la questione relativa alle misure correttive richieste dalla Corte dei Conti al Comune; non potevamo sostenere spese non indispensabili. Finalmente la vicenda si è sbloccata e pertanto ho già dato direttive al settore di competenza per indire la nuova gara: il servizio potrebbe riprendere con l’inizio della stagione estiva. Prima della sua messa in acqua provvederemo ad una manutenzione ordinaria della stessa chiatta”.

Ricordiamo che l’attività della chiatta, prima espletata dalla società mazarese Ecolmare sas, era stato già sospeso per un periodo nel 2020. La sospensione del servizio sarebbe stata decisa –almeno così ci fu comunicato dall’Amministrazione- al fine di procedere ai tanto attesi lavori di dragaggio del porto canale; lavori –come tutti sappiamo- mai di fatto avviati. Alla ripresa del servizio lo scorso fine maggio la zattera era stata rinnovata nel look, ripitturata, anche le due sponde del fiume Mazaro dedicate all’attracco della chiatta erano state abbellite con piante e fiori per renderle più accoglienti.

In questi anni sono stati molti i cittadini, oltre ai visitatori, che quotidianamente, hanno usufruito, a piedi o in bici, della caratteristica imbarcazione a forma di zattera in funzione dal 2013 (realizzata dal cantiere mazarese Nautical Service snc con il contributo di 100mila euro in compartecipazione dell'ex Provincia di Trapani e del Comune di Mazara) che aveva ripreso il servizio, in chiave moderna, della vecchia chiatta rimasta in funzione sino all’inizio degli anni ‘70. Vi aggiorneremo sui tempi e le modalità per le procedure di affidamento del nuovo servizio della “chiatta”.

Francesco Mezzapelle 

In evidenza