Mazara, elicotteri nella notte, in corso massiccia operazione contro rete criminale internazionale

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
10 Aprile 2018 08:01
Mazara, elicotteri nella notte, in corso massiccia operazione contro rete criminale  internazionale

Sono state centinaia le segnalazioni di cittadini mazaresi pervenute questa mattina in merito ad un'intensa attività nella notte di un elicottero delle forze dell'ordine, ed in particolare della Guardia di Finanza.

Il mezzo aereo è stato sentito volare molto basso nella zona del centro storico, sulla cosiddetta kasbah di Mazara del Vallo. Un'attività che ha fatto presagire una massiccia operazione.

L'operazione sarebbe condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Palermo e della Compagnia di Marsala, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, volta a sgominare una rete internazionale composta da italiani e maghrebini operante nel favorire l'arrivo in maniera clandestina di migranti dal Nordafrica ed il contrabbando di sigarette.

Con la massicia operazione, ancora in corso, fra Mazara e Marsala, attraverso perquisizioni ad abitazioni utilizzate come base di appoggio e nascondiglio, sarebbero state individuate e fermate più di una decina di persone facenti parte della stessa organizzazione.

L’associazione sarebbe capeggiata da pericolosi pregiudicati tunisini, e si occupava di trasporti veloci, con mezzi nautici dotati di potenti motori fuoribordo ed esperti scafisti, nel Canale di Sicilia, tra la Tunisia e la Provincia di Trapani, consentendo a migranti di raggiungere clandestinamente, in poco meno di 4 ore di navigazione,le coste italiane. Ogni viaggio, per il quale venivano imbarcate dalle 10 alle 15 persone, con costi pro-capite tra i 3000 e i 5000 euro a testa, poteva fruttare complessivamente tra i 30.000 e i 70.000 euro . L'attivita' prevedeva anche il trasporto di sigarette di contrabbando, destinate al mercato nero italiano ed in particolare a quello palermitano.

Gli investigatori, inoltre, avrebbero appurato che alcuni soggetti coinvolti eravo vicini all'estremismo religioso di matrice jihadista e palesemente ostili alla cultura occidentale ed intenzionati a compiere azioni terroristiche appena arrivati in territorio europeo.       

Maggiori dettagli sull'operazione si potrebbero avere nelle prossime ore anche attraverso comunicazioni da parte della Guardia di Finanza.

Francesco Mezzapelle

10-04-2018 

{fshare}

 

In evidenza