Mazara, crollato un tratto del lungomare Hopps. Di chi le responsabilità?

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
05 Novembre 2014 11:45
Mazara, crollato un tratto del lungomare Hopps. Di chi le responsabilità?

La pioggia di poco meno di due ore di questa mattina ha fatto letteralmente sprofondare il tratto di asfalto del lungomare Hopps compreso fra l'incrocio con via Valeria e l'entrata del residence Hopps. Il manto stradale ha ceduto sgretolandosi ed in molte parti si sono create delle voragini sottostanti. Il tratto stradle è stato chiuso al traffico dalla Polizia Municipale.

Certamente è avvenuto qualcosa di anomalo sotto il manto stradale del suddetto tratto (vedi foto 1,2 e 3). Probabilmente sarà stata interessata la condotta fognaria che non avrà retto la forza delle acque piovane (anche se ha piovuto solo qualche ora?). I danni, purtroppo, sono ingenti, potrebbero aggirarsi a centinaia di migliaia di euro.

Il tratto negli anni scorsi è stato interessato da lavori di posa di tubi e condotte della rete fognaria che porta verso il depuratore comunale di contrada Bocca Arena. Forse -ci chiediamo- vi è stato qualche errore di progettazione? Chi sarà ancora una volta a pagare i danni? Vi sono responsabili? O le spese graveranno sempre sui cittadini?

Domande legittime visto e considerato che lo stesso tratto stradale è stato compreso, a partire dal 12 maggio scorso, nei lavori di sistemazione (scarificazione, livellamento e posa di asfalto) del manto stradale dei lungomare Mazzini, Hopps e san Vito. Due erano stati gli stralci di interventi sono realizzati dall'impresa Cucchiara di Mazara del Vallo, aggiudicataria delle gare a trattativa privata (per il primo stralcio il costo complessivo dei lavori è stato di € 39.650,00 oltre Iva a seguito di un ribasso del 38,1010% sull'importo a base d'asta di € 64.066,83, direttore dei lavori e responsabile del procedimento geometra Filippo Bentivegna.

Per il secondo stralcio il costo complessivo dei lavori è stato di € 41.237,64 oltre Iva a seguito di un ribasso del 38,1088% sull'importo a base d'asta di € 66.629,25, direttore dei lavori e responsabile del procedimento è il geometra Pino Fasulo). Insomma soldi sprecati? Vi è forse il rischio di altri crolli sul lungomare Mazzini e San Vito?

Francesco Mezzapelle

05-11-2014 12,40

{fshare}

 

In evidenza