Mazara, Convegno sull’erosione delle coste siciliane organizzato dall’Ordine dei Geologi

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
10 Dicembre 2014 11:37
Mazara, Convegno sull’erosione delle coste siciliane organizzato dall’Ordine dei Geologi

Venerdì 12 dicembre, alle ore 9,00 presso il Teatro Garibaldi, si terrà il convegno "Erosione naturale. Analisi dello stato di fatto in Sicilia, nuove soluzioni tra ripascimento e opere di difesa: alcuni casi di studio" organizzato dall'Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia con il patrocinio del Comune di Mazara del Vallo, Università degli studi di Palermo ed Assessorato regionale Territorio Ambiente.

Obiettivi e contenuti del convegno. Le criticità fisiografiche e geologiche legate all'erosione litorale hanno raggiunto una tale gravità da rendere improcrastinabile la pianificazione a breve termine di una serie di interventi finalizzati almeno alla mitigazione del fenomeno, sempre più caratterizzato da gravi parossismi.

L'Ordine dei Geologi intende offrire il suo contributo alla divulgazione della conoscenza sullo stato dell'arte, in materia di riduzione del rischio, organizzando un work-shop al quale interverranno personalità tra le più affermate nel campo universitario, della ricerca e delle imprese di settore oltre alle figure istituzionali di riferimento a scala regionale e nazionale.

Il convegno tratterà il tema dell'erosione costiera attraverso l'esposizione di alcuni casi di studio in Sicilia con relativa descrizione di alcuni interventi di ripascimento e di difesa già realizzati.

In tale occasione verrà presentato anche uno studio sulla evoluzione morfodinamica delle spiagge della città di Mazara del Vallo realizzato dal libero professionista geol. Roberto Gallo e già sottoposto all'attenzione dell'Amministrazione e di altri enti competenti.

Dopo la registrazione dei partecipanti, avranno inizio i lavori con i saluti del geol. Francesco Criscenti (Consigliere Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia), del Sindaco di Mazara del Vallo, Nicola Cristaldi, e dal geol. Roberto Gallo (libero professionista).

Seguiranno gli interventi: geol. Aldo Guadagnino (Assessorato Territorio Ambiente) su "Stato dell'arte del PAI Coste"; prof. Giovanni Randazzo (Doc.Geologia Ambientale Uni. ME) su "Proposta per un nuovo piano di gestione delle coste"; geol. Mauro Agate (Università degli Studi di Palermo) su "La ricerca di sabbie marine per il ripascimento dei litorali in erosione"; biol. Franco Andaloro (ISPRA Sicilia) su "Effetti della pressione antropica su ecosistemi sensibili nelle coste e mari siciliani"; biol.

Fabio Badalamenti (IAMC - CNR Castell. del Golfo) su "Nuove tecniche di reimpianto di Posidonia oceanica sul pennello di protezione del metanodotto italo-algerino"; ing. Leonardo Tallo (Ministero Infrastrutture e Trasporti) su "Erosione delle coste e gli interventi di difesa"; geol. G.Scicchitano e geol. S.Tarascio (GEOLOGIS s.r.l.) su "L'uso del droni per rilievi aerofotogram. e LIDAR in ambito costiero".

Dopo la pausa pranzo seguirà l'illustrazione di alcuni casi-studio: geol. Roberto Gallo su "Evoluzione morfodinamica del litorale Trapani sud. Osservazioni di alcuni parossismi dei litorali di Marsala, Mazara e Castelvetrano"; geol. Luigi Giarmida (IAMC-CNR Capo Granitola) su "Approccio granulometrico e morfologico per lo studio e la comprensione dei processi costieri: Litorale di Tre Fontane e Campobello di Mazara"; geol. Adelfio Oreste (geologo libero professionista) su "Studio di fattibilità per la salvaguardia del sistema costiero negli ambiti a rischio R4 delle coste siciliane".

La partecipazione alla giornata di studi è gratuita. Per ragioni organizzative l'adesione al convegno è limitata ad un massimo di 100 partecipanti, pertanto è necessario effettuare la prenotazione online tramite il sito dell'ORGS (www.geologidisicilia.it- Area riservata iscritto), e non oltre mercoledì 10 dicembre. La prenotazione da diritto alla prenotazione del posto. Verranno richiesti alla Commissione Nazionale APC n. 7 crediti.

Francesco Mezzapelle

10-12-2014 12,30

{fshare}

In evidenza