Mazara calcio, ritorno semi-amaro al “Vaccara”. 1-1 con l’Alcamo. Cronaca ed interviste

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
01 Febbraio 2015 17:34
Mazara calcio, ritorno semi-amaro al “Vaccara”. 1-1 con l’Alcamo. Cronaca ed interviste

Dopo mesi di attesa la squadra canarina ritorna a giocare allo stadio “Nino Vaccara”. Deluso chi si aspettava una piccola cerimonia di inaugurazione per il nuovo manto erboso i cui lavori di installazione sono durati più del dovuto, chissà forse ancora ruggini fra la società canarina e l’Ammi- nistrazione Cristaldi per alcune polemiche circa i ritardi nella consegna dello stadio?

Attraverso un messaggio dall'altoparlante la società canarina ha ringraziato l'Amministrazione comunale per i lavori al terreno gioco.Comunque una discreta presenza di spettatori che considerato il biglietto di 10 euro avrà portato un po’ di ossigeno nelle casse gialloblù in affanno viste le spese delle “doppie trasferte” in Campionato. Passiamo al calcio giocato raccontando il pareggio di 1-1.

che lascia l’amaro in bocca al Mazara, la squadra canarina non sa più vincere. Probabilmente i ragazzi di Nicola Terranova stanno pagando, anchje se il tecnico non lo dice, l’insufficienza di allenamenti nelle gambe a causa dello sballottamento in vari campi della Provincia. Forse anche l’assenza di Marino, cerniera fra centrocampo e difesa sta avendo effetti negativi superiori alle attese.

Eppure contro l’Alcamo, ripreso in corsa da qualche settimana da mister Capodicasa, i canarini hanno inziato bene ma dopo aver trovato il gol hanno bruiscamente arretrato il baricentro lasciando il gioco a Jimoh, uno degli ex di turno, e compagni; proprio il nigeriano ha sfruttatto sul finire del primo tempo un errore in uscita di Iacono fissando il risultato sull’1-1. Un risultato che non cambierà più fino alla fine dell’incontro nonostante le due squadre abbiano avuto nel secondo tempo una chiara occasione per parte per vincere l’incontro: Bono, per il Mazara, ha fallito il rigore (vedi foto n.1) e Jimoh si è fatto stoppare da Iacono con la porta canarina spalancata.

Ecco la cronaca completa della partita con le fasi salienti e le interviste ai due tenici alla fine dell’incontro.

I tempo4' ammonito Di Bartolo per brutto fallo su Pirrone.Minuti di studio e timidi tentativi di entrambi le squadre ma la partita di infiamma al 12' con lancio per Erbini ribattuto da Ilario sulla respinta Esposito defilato fallisce tapin vincente.14' azione di Esposito sulla fascia supera due uomini e serve Impeduglia il cui tiro ribattuto da un difensore.15' tiro pericoloso di Giordano sopra la traversa della porta canarina.20' vantaggio del Mazara: Erbini servito in area Ilario esce falcia Erbini sulla respinta arriva Cammareri ed insacca, arbitro concede gol e non rigore applicando regola del vantaggio.Alcamo in avanti alla ricerca pareggio.

Al 27' punizione dalla distanza di Marino alto sulla traversa.Al 30' Ammonito Esposito per proteste.Mazara arretra baricentro del gioco e l'Alcamo avanza e ci prova con qualche tiro da lontano.Al 40' sortita in area canarina di Jimoh che agevolato da un rimpallo tira ma la difesa mazarese si rifugia in angolo.Al 43' Alcamo sfiora gol con Jimoh che da ottima distanza tira a lato dopo essere stato ben servito da Gambino.Al 45' pareggio dell'Alcamo: cross di Di Giovanni il portiere Iacono non trattiene la sfera uscendo male e Jimoh corregge facile di testa in rete.Dopo un minuto di recupero l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi per l'intervallo.

II tempo:

5' esce Amodeo giovane mediano contratta la sua prestazione ed entra il giovane attaccante Milazzo. Terranova ridisegna la squadra portando Cammareri a centrocampo.Al 7' Jimoh anticipato provvidenzialmente da Fontana.Primo quarto d'ora della ripresa con l'Alcamo meglio messo in campo e Mazara poco incisivo.Al 20' ammonito MarinoAl 21' De Benedictis per Erbini.Al 24' IKe per Di GiovanniAl 27' rigore per il Mazara: Bono falciato in area da cap Di Bartolo.

Dal dischetto però Ilario ipnotizza lo stesso Bono respingendo la sfera. Sale nervosismo in campo e tifosi si arrabbiano.Al 30' Jimoh fallisce raddoppio.MazaraAl 37' Levantino per MarinoAl 38' Armato per LombardoAl 40' Palazzolo per GambinoAl 41' Iacono salva il Mazara respingendo su Jimoh seguito errore della difesa canarinaAl 43' ammonito De Benedictis per azione fallosa.5' minuti di recupero.

Ma non succede più niente ed al 95' il signor Polizzi fischia la fine.

Interviste post-partita. Negli spogliatoi è arrivato prima in sala stampa mister Capodicasa, il tecnico gialloblù Terranova ha ritardato il suo ingresso perché al telefono con il fratello Emanuele, che gioca con il Sassuolo in serie A, infortunatosi nel corso della partita dei neroverdi contro l’Inter.

Mister Capodicasa: “un risultato giusto tutto sommato, un punto prezioso. Abbiamo subito solo nei primi 20’ poi la squadra ha reagito e potevamo fare qualcosa in più ma andata pure bene perché Ilario ha parato un rigore. Ho preso in mano la squadra –ha sottolineato- da circa due settimane e stiamo provando a fare qualcosa di buono in considerazione della buona rosa. Vedo che il gioco comincia a vedersi e questo mi fa ben sperare per risalire in classifica”.

Mister Terranova: “I primi 25 minuti abbiamo fatto bene poi abbiamo concesso troppo all’Alcamo. Nel secondo tempo con tre attaccanti ho cercato di vincere la partita ma abbiamo concesso qualcosa all’Alcamo a centrocampo, abbiamo però fallito un rigore. Forse i ragazzi cominciano a sentire un po’ di pressione addosso e credo che sia quindi una questione mentale e fisica. La prossima domenica andremo a Paceco, il rammarico è andarci senza questi tre punti; affronteremo una squadra in salute dopo la cura di mister Mazzara, ma andremo lì fare la nostra partita”.

Le formazioni e la terna arbitrale.

Mazara: Iacono, Esposito, Alagna, Fontana, Lombardo, Pirrone, Cammareri, Amodeo, Erbini (cap.), Bono, Impeduglia. A disp. Ingrassia, Milazzo, Cimino, Li Causi, Armato, Accetta, De Benedictis. All. Terranova.

Alcamo: Ilario, Licata, Falletta, Marino, Di Donato, Alderuccio, Di Bartolo, Di Giovanni, Gambino, Jimoh, Giordano. A disp. Ippolito, Levantino, Palazzolo, Ike, Cacciafeda, Guercio, Meo. All. Capodicase.

Arbitro: Polizzi Leandro (Pa) guardalinee: Licari (Marsala) e Danese (Tp)

Articolo di Francesco Mezzapelle

01-02-2015 18,15

{fshare}

In evidenza