Mazara, a Lettera22 si presenta il libro “L’estate muore giovane” di Mirko Sabatino

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
07 Febbraio 2018 14:10
Mazara, a Lettera22 si presenta il libro “L’estate muore giovane” di Mirko Sabatino

Venerdì 9 febbraio alle ore 19 presso la Libreria Lettera22 di Mazara del Vallo, sarà presentato il libro di Mirko Sabatino: "L'estate muore giovane". Insieme all’autore interverrà l’editore Andrea Gessner. Ingresso libero. Seguirà degustazione di vini gentilmente offerti dal nostro sponsor tecnico Strade del vino Val Di Mazara

Breve descrizione del libro. Estate del 1963. I Beatles hanno da poco registrato il loro primo disco, Martin Luther King annuncia il suo sogno all’America e in un paesino del Gargano tre ragazzini, Primo, Damiano e Mimmo, trascorrono le lunghe e afose giornate tra la piazza, i vicoli e il loro rifugio segreto sulla scogliera. Amici per la pelle come si può essere solo a dodici anni, condividono tempo e segreti e un patto di alleanza.Gli eventi di quell’estate rovente e sonnolenta sterzeranno verso traiettorie brutali e inaspettate, e il patto verrà rispettato in modo sempre piú drammatico e disperato.In un crescendo febbrile, il romanzo ci conduce in un viaggio dentro alla provincia, con i suoi orrori annidati nelle pieghe di un’apparente stabilità, inarrestabili come la fine della giovinezza che attende i protagonisti.

Chi è l'autore? Mirko Sabatino è nato a Foggia nel 1978 e vive tra Roma e Nardò. Si è laureato in Scienze della comunicazione con una tesi in Semiotica sul rapporto tra montaggio nel cinema e montaggio in letteratura. Lavora come editor e redattore free-lance. L'estate muore giovane è il suo primo romanzo.

Nottetempo, fondata nel 2002 da Ginevra Bompiani e Roberta Einaudi, è una casa editrice nata da un progetto: pubblicare libri di qualità, letteraria e filosofica, scritti con l’avvincente leggerezza che cerca di evocare nella veste grafica. La parola che unisce forma e contenuto è leggibilità. La pagina è piacevole, i caratteri abbastanza grandi da non costringere a una corsa affannosa agli occhiali, il volume leggero, i margini ampi. Il libro è un oggetto comodo, che si piega alle esigenze del lettore, si ricorda di lui quando è a letto (insonne, pigro o malato), in viaggio o in attesa…

(Comunicato stampa)

7/02/2018

{fshare}

In evidenza