La Giunta Cristaldi vara altri 4 progetti di arredo con ceramiche nel centro storico. Perché non manutenzione di quanto già esistente?

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
08 Gennaio 2016 09:45
La Giunta Cristaldi vara altri 4 progetti di arredo con ceramiche nel centro storico. Perché non manutenzione di quanto già esistente?

Questa mattina è stata diramata una nota dal comune di Mazara del Vallo nella quale si annuncia avvio di altri 4 progetti di arredo urbano (non si specifica che si tratta di ceramica) per “proseguire –così si legge- l’azione di riqualificazione del centro storico mazarese avviata dall’Amministrazione Comunale.

Nella riunione di fine anno la Giunta ha approvato 4 progetti di sistemazione e arredo urbano di altrettante zone del centro cittadino non ancora interessate dall’azione di recupero portate aventi dal Sindaco Cristaldi.

Gli interventi per la realizzazione di opere di manutenzione, sistemazione e arredo urbano interesseranno: Via Goti; Vicolo Vipera; Via Santa Caterina e Largo Rizzo Marino; e Piazza Sant’Agostino e prospetto ex Mercato Ittico. Complessivamente, gli interventi manutentivi e di arredo, hanno un costo di circa 160 mila euro.

Come avvenuto per i vicoli del centro storico già oggetto di interventi manutentivi, le suddette vie saranno recuperate dall’annoso degrado in cui versano, attraverso interventi al manto stradale, alle mura, agli impianti di illuminazione e con la posa di opere artistiche, per le quali saranno coinvolti artisti locali. I progetti sono stati realizzati dall'arch. Vincenzo di Fede, dell'Ufficio tecnico comunale. Responsabile Unico del procedimento il geom. Salvatore Ferrara”.

L’intervento nelle suddette strade si coniuga con il processo di sviluppo della ceramica nella Città di Mazara del Vallo. Processo avviato sin dal suo primo mandato, nel 2009, dal sindaco Nicola Cristaldi. L’ultima fase, in ordine cronologico, per l’installazione di pannelli, mattonelle e giare (in sostituzione di alcune danneggiate da vandali) in ceramica è arrivata grazie a cinque determine (n. 176, 177, 178, 179, 180) firmate dal primo cittadino il 12 novembre scorso, alcune di queste riguardano proprio le strade riportate nella nota stampa odierna del Comune.

Per cinque progetti decisi dal sindaco Cristaldi ed affidati a cinque artisti locali, il Comune ha speso, complessivamente, circa 22 mila euro. Ecco in dettaglio i progetti.

La determina n.179 prevede la realizzazione in vicolo Vipera, ribattezzata via dell'Esperanto, di cinque pannelli (n. 5 delle dimensioni di cm.100x140, 140x100, 60x100, 200x160, 200x160) e la decorazione artistica e collocazione di cinquanta mattonelle (delle dimensioni 20x20 cm). A realizzare le opere l’artista Eugenio Sclafani con 4.880 euro (comprensivi di iva).

La determina n.180 prevede la realizzazione nelle vie Fiorito, Pilazza, Della Barca, Bambino, Pescatori, Sferracavallo, Raffaele Castelli, Lungomare Mazzini e Via Marsala di cinque pannelli (delle dimensioni di cm. 100x80, 120x100, 160x120, 80x100), di ventidue grappoli raffiguranti limoni, di diciotto applicazioni su pannelli esistenti, e la fornitura e decorazione di cinque anfore danneggiate. A realizzare le opere l’artista Tania Lombardo con 2.440 euro (comprensivi di iva).

La determina n.178 prevede in via Goti la decorazione artistica di centotrenta mattonelle (delle dimensioni 20x20 cm.), la realizzazione di sette pannelli (delle dimensioni di cm. 180x140, 160x120, 100x140, e 4 da 140x180). A realizzare le opere l’artista Liliana Ingenito con 4.880 euro (comprensivi di iva).

La determina n.177 prevede in Largo Rizzo Marino la realizzazione e collocazione di due panchine e di elementi compositivi in terra cotta per coprire almeno il 20% delle superfici murarie di proprietà comunale. A realizzare le opere l’artista Giovanni Fisco con 4.880 euro (comprensivi di iva).

La determina n.176 prevede nella Piazzetta San Basilio la decorazione artistica e collocazione di sessanta mattonelle (delle dimensioni 20x20 cm.) e la realizzazione e collocazione cinque pannelli (delle dimensioni di cm.120x140, 160x60, 60x80, 60x80, 240x180). A realizzare le opere l’artista Salvatore Sabella con 4.880 euro (comprensivi di iva).

Sarebbe però auspicabile che l’Amministrazione Cristaldi monitorasse gli arredi in ceramica già presenti nel centro storico, In diversi vicoli i pannelli di ceramica si stanno disfacendo con il tempo anche a causa della caduta dell’intonaco intorno (vedi foto n.1); ma questi lavori come sono stati fatti? Servirebbe che una volta realizzate le opere (finanziate con soldi dei citatdini) fossero anche preservate con la giusta manutenzione.Che spettacolo forniamo ai turisti che girano per quei vicoli?

Non vorremmo svegliarci fra tre anni con arredi danneggiati (vedi foto n.2), e non solo per mano di quei ignoti che ogni tanto si distinguono per la loro inciviltà) a causa di una mera operazione di "maquillage" e "marketing".

Francesco Mezzapelle

08-01-2015 10,30

{fshare}

In evidenza