Invalidi civili: l’ANMIC di Trapani chiede tempi di attesa più celeri per le visite mediche

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
17 Giugno 2020 18:24
Invalidi civili: l’ANMIC di Trapani chiede tempi di attesa più celeri per le visite mediche

Si è tenuto ieri presso la sede provinciale dell'INPS di Trapani un incontro tra il Direttore, dott. Giacomo Marcellino e la Presidente della sede provinciale ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili) di Trapani, dott.ssa Rosaria Nolfo, per discutere alcune problematiche inerenti il funzionamento delle commissioni mediche preposte all'accertamento dell'invalidità civile nonchè l'intero procedimento amministrativo per l'ottenimento dei benefici legge connessi allo  status di invalido civile ex legge n.

118/71 - legge 18/80, portatore di handicap ex legge n. 104/92, disabile ex legge n. 68/99. L'ANMIC, in particolare, ha lamentato i ritardi nei tempi di attesa per l'effettuazione delle visite aggravatisi per effetto dell'emergenza sanitaria da Coronavirus, invocando soluzioni immediate per un abbattimento dell'arretrato venutosi a creare. La dott.ssa Nolfo ha suggerito l'ipotesi della istituzione di commissioni in sede periferica al fine di venire incontro alle difficoltà di spostamento degli utenti residenti in aree distanti dal capoluogo.

Durante il  lockdown - ha assicurato il dott. Marcellino - sebbene sia stato sospeso l'accesso al pubblico, alcune commissioni hanno continuato la loro attività tramite una valutazione medico-legale sugli atti e in remoto dei soggetti affetti da patologie oncologiche, ultraottantenni e i richiedenti ai fini lavorativi ex legge n. 68/99. A partire dal 22 Giugno si ritornerà ad effettuare le visite in sede con le dovute precauzioni per assicurare il distanziamento sociale. Nel frattempo, si cercherà di incrementare l'organico del personale medico e paramedico preposto.

Per quanto possibile le commissioni valuteranno sugli atti per i casi più bisognosi evitando così il disagio dello spostamento fisico.

In evidenza