In arte “Piriongo”: il trapanese Piergiorgio Leonforte conquista Milano alla Galleria Cael

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
28 Ottobre 2020 00:48
In arte “Piriongo”: il trapanese Piergiorgio Leonforte conquista Milano alla Galleria Cael

Saranno visibili fino al prossimo 5 Novembre presso la Galleria CAEL di Milano i quadri dell’artista trapanese Piergiorgio Leonforte. Grafico professionista da anni, Piriongo - questo il suo nome d’arte - sta ottenendo grandi consensi alla collettiva come unico rappresentante siciliano. La chiamata  è arrivata direttamente dallo staff di Cael Pipin, maestro d’arte fuori dagli schemi e creatore di volti dai tratti decisi, inquietanti con il ricorso all’uso di colori vivaci. «Sicuramente è tutto molto positivo - confida Leonforte ai nostri microfoni - il gallerista e artista Cael Pipin mi ha mostrato molti aspetti della mia arte che valgono e che posso sempre migliorare rendendo le mie opere uniche.

Addirittura si potrebbe anche parlare di una personale a Milano nel 2021». Parole speranzose che traccerebbero una svolta dal punto di vista artistico: «Ciò vorrebbe dire lavorare ogni giorno e produrre un numero di opere imponente per una esposizione in galleria, riuscendo a raggiungere un livello più alto di maturità artistica». Cosa rappresenti con i tuoi quadri? «I miei quadri mantengono una linea Pop e contengono dei flashback visivi che girano attorno ai miei interessi, influenzato dall'arte di Jean Michel Basquiat ed Andy Warhol.

Trovo una linea tutta mia - prosegue - accorpando anche la mia esperienza da grafico interagendo con frasi, parole a volte anche tagliate e improvvisando brand famosi privati della loro forma e ridisegnati a modo mio». Imprescindibile la presenza del suo Piriongo, nome nato in maniera del tutto fortuito e storpiato da alcuni amici brasiliani dall’originale Piergiorigio. «Sempre onnipresente è il mio character Piriongo che resta lì a guardare perplesso quello che gli viene creato intorno».

Per Leonforte non è la prima volta a palcoscenici del genere per uno che ama definirsi più come un “Creativo”: «Ho sempre preferito mostrarmi sui social per raggiungere mete più lontane e un target più selezionato al posto del semplice passante, tant’è che la maggior parte delle vendite avvengono in Francia e in Belgio; non manca comunque qualche follower siciliano che ha acquistato alcune delle mie opere. Combinando la mia passione per la pittura e l'esperienza da grafico, adesso riesco ad interagire con entrambe le tecniche».

L’inversione di marcia con Cael, dove «ho esposto con grande piacere» e con cui si pianificano possibili progetti futuri sempre nel milanese: «a parere di Cael, un siciliano che riesce a farsi strada utilizzando i social e facendosi apprezzare e notare per la sua arte non è per niente indifferente» Insomma, un «motivo d'orgoglio per gli artisti del sud che non riescono per la lontananza a farsi scoprire facilmente come chi già nei luoghi di interesse artistico ci sono nati e ci vivono ogni giorno».

Le opere esposte I WAS DREAMING OF THE PAST - Un titolo di una famosa canzone scritta da John Lennon raccoglie attorno a lui, sguardi incuriositi, elementi rilassanti e icone della pop art che restano impressi nella mente di Piriongo. THE FACTORY - Combacia tutto con gli eventi e la gente che ha girato attorno alla vita di Warhol, da Basquiat a Keith haring.

Piriongo conosce Andy Warhol e ne resta affascinato. The Factory è un luogo dove davvero si può esprimere il meglio. FOLLOW YOUR DREAMS - Lussuria e gioco, divertimento e spensieratezza avvolgono l'icona rockstar Madonna. - Mirko Ditta

In evidenza