Il Mazara perde in casa con Favara. Polemiche per la sconfitta della Mazarese

Prova opaca dei “canarini” che cedono al Pro Favara. I “gamberi rossi” sconfitti a Palermo da un arbitraggio discutibile

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
22 Novembre 2021 09:03
Il Mazara perde in casa con Favara. Polemiche per la sconfitta della Mazarese

Amara l’undicesima giornata del Campionato di Eccellenza per Mazara e Mazarese entrambe sconfitte. Seconda sconfitta interna in campionato per il Mazara che al Nino Vaccara cede il passo alla Pro Favara: 0-2 il risultato finale in una partita comunque avara di emozioni da una parte e dall’altra. Dopo un primo tempo con pochi sussulti, con qualche tentativo da entrambi le parti, all’inizio della ripresa, al 7’, gli ospiti passano in vantaggio: bella combinazione tra Rinoldo e Passewe, con quest’ultimo che entra in area e col destro sorprende Pizzolato sul primo palo.

Il Mazara prova a costruire, le occasioni migliori passano dai piedi di Elamraoui mandato in campo da mister Marino all’inizio del secondo tempo al posto di Lo Giudice: la difesa si è salvata più di una volata. Nel forcing finale dei gialloblù su contropiede,al94’, rigore per gli ospiti che Piraneo trasforma per il definitivo 2-0. Il Mazara rimane a quota 13 punti e la prossima domenica giocherà fuori casa contro il Monreale che ieri ha pareggiato con il Marsala.

Sconfitta molto amara per la Sc Mazarese fuori casa contro il Cus Palermo. La partita si è decisa nel secondo tempo con il doppio vantaggio dei padroni di casa, all’8’ con Rappa e al 18’ con Carioto. I giallorossi ha accorciato le distanze al 31’ con Fricano. La partita è stata contrassegnata da diverse decisioni discutibili, vedi il primo gol del Cus Palermo in evidente fuorigioco, da parte dell’arbitro, che hanno suscitato diverse polemiche con una netta presa di posizione del dirigente Girolamo Di Giovanni a fine partita che ai microfoni ha fatto riferimento all’incontro privato, in settimana, tenuto dai dirigenti del Cus ed il presidente della Lega Morgana. Di Giovanni oltre al gol irregolare concesso ha evidenziato come nell’ultima mezz’ora quando la Mazarese venivano lanciati diversi palloni in campo; il dirigente mazarese ha chiesto chiarimenti allo stesso presidente Morgana minacciando di ritirare la squadra dal Campionato.

La Mazarese rimane a quota 20 punti a tre lunghezze dalle capoliste Akragas, Canicattì e Nissa. Domenica prossima la squadra di mister Iacono incontrerà in casa l’Akragas che ieri in casa ha superato 2-0 il Canicattì.

Francesco Mezzapelle 

In evidenza