I ragazzi di "Terra senza frontiere" inaugurano il ristorante Habibi

Grazie ai contributi della Fondazione Haiku Lugano, della Fondazione Migrantes e della diocesi di Mazara del Vallo

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
19 Luglio 2021 12:44
I ragazzi di

L’8 maggio 2020, a pochi giorni dall’uscita dal lockdown causato dalla pandemia, nasce Terre Senza Frontiere, una cooperativa sociale agricola. A costituirla siamo un gruppo di giovani originari di diverse parti del bacino Mediterraneo con lingue, culture, tradizioni e religioni diverse. Queste nostre personali ricchezze e bellezze ci hanno fatto incontrare a Mazara del Vallo, dentro percorsi di crescita e di vita che vogliamo costruire in questa terra. Abbiamo in comune il desiderio di condividere l’amore per la terra, il rispetto per la natura e i suoi cicli biologici e il voler realizzare un progetto che abbia il sapore di sostenibilità e di futuro insieme. Coltiviamo orticole, curiamo un uliveto e abbiamo iniziato l’apicultura, grazie ad amici che ci guidano, ci aiutano a formarci e ci accompagnano in questi progetti con le loro esperienze.

Tra le tante idee elaborate insieme in questo anno, si è pensato di realizzare uno spazio di ristorazione che portasse a Mazara del Vallo i sapori della cucina araba, prevalentemente tunisina e delle tradizioni culinarie del Mediterraneo.

Grazie ai contributi della Fondazione Haiku Lugano, della Fondazione Migrantes e della diocesi di Mazara del Vallo con i fondi dell’8 per mille della Chiesa Cattolica e l’Istituto delle Francescane Missionarie di Maria, il 12 luglio 2021 nasce Habibi - storie e sapori del Mediterraneo. Il ristorante vuole essere uno spazio comunitario che, a partire dal cibo e dalle tradizioni del bacino del Mediterraneo, sia una proposta culturale di integrazione, scambio e conoscenza delle diversità. Attraverso il cibo e l’incontrarsi a tavola vogliamo rafforzare amicizia, convivialità e rispetto ed essere nella nostra città di Mazara del Vallo, segno di quella fratellanza concreta che nasce dai piccoli gesti quotidiani di vicinanza e cura della persona e dell’ambiente.

Habibi è aperto tutte le sere dalle 18.30, in una location dai colori e arredamenti tipicamente arabi, in via Garibaldi 53, nel cuore della Casbah.

Per gustare le nostre specialità puoi chiamare il 340 88 44 867 e prenotare il tuo tavolo.

Visita la nostra pagina facebook/ristorantehabibi

I giovani di Terre Senza Frontiere

In evidenza