Dattilo confuso: al “Provinciale” passa la Cittanovese

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
24 Marzo 2021 17:01
Dattilo confuso: al “Provinciale” passa la Cittanovese

KO interno del Dattilo che cade al "Provinciale" contro la Cittanovese per 1-2. Biancoverdi senza gli squalificati Nigro e Sekkoum e che si presentano in avanti con Bonfiglio, Manfrè e Terranova ma che sono apparsi sotto tono è costretti a ricominciare sempre da dietro. Lenta la manovra del Dattilo senza un'identità di gioco che non riesce a trovare i varchi giusti contro una Cittanovese messa ben in campo. Quando ha l'occasione l'undici di Chianetta non è cinico: all'11' errore in fase di impostazione di D'Angelo che è bravo a rimontare Manfrè che litiga letteralmente con il pallone in un uno contro uno su Latella.

Ritmi blandi, sono i padroni di casa a cercare lo spiraglio giusto ma la Cittanovese è tutta dietro la linea della palla, ad eccezione di Silenzi. Al 27' si accende Bonfiglio sull'out di sinistra, rientro sul destro e palla che sfiora il palo più lontano con Terranova che non arriva all'appuntamento per questi di millimetri. La beffa è servita al 36': Crucitti ha ampio spazio per attaccare centralmente e servire un gran pallone per il taglio di Napolitano che batte Giappone.

Nella seconda parte di gioco, attaccano a testa bassa i padroni di casa seppur non in maniera pienamente lucida. Calafiore al 55' impegna Latella costretto ad alzare in calcio d'angolo. L'occasione per l'1-1 si materializza al 61': contatto falloso ravvisato da Kovacevic su Lupo e penalty di Manfrè neutralizzato da Latella. Al 65' Crucitti batte un calcio di punizione verso l'area dove trova la deviazione aerea e soprattutto vincente di Cosenza.

Le emozioni non sono finite perché Lo Nigro commette una sciocchezza e si fa cacciare fuori per doppio giallo; nel calcio da fermo a seguire Manfrè si rifà con una zuccata che batte sì questa volta l'estremo difensore calabrese. Arrembaggio totale del Dattilo che con Terranova spreca il punto del 2-2 calciando a lato un rigore in movimento. Ci prova anche il nuovo entrato Iraci dalla media distanza dove si supera ulteriormente l'estremo difensore giallorosso. Al minuto numero 84 Terranova non trova il bersaglio grosso di testa a Latella battuto. Forcing finale, nei sei minuti di recupero, che però certificano la vittoria di una Cittanovese rinvigorita dal ritorno in panchina di Infantino. Per il Dattilo è il secondo stop consecutivo dopo quello di Biancavilla. Ci saranno ancora due giornate da recuperare: oltre a quella con il San Luca, infatti, si aggiunge anche l'altra in programma contro il Licata, prevista per domenica.

In evidenza
Ti potrebbe interessare