Corro, anzi canto, anzi danzo!

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
10 Aprile 2015 20:27
Corro, anzi canto, anzi danzo!

Salve a tutti, questo primo articolo apre la mia rubrica “Musica e dintorni” su PrimaPaginaMazara.it, spazio dedicato agli artisti con i quali interagisco al Riccardo Russo Music Center, studio multimediale dove si coltiva arte visiva e soprattutto sonora, immortalata spesso in video postati sul mio canale YouTube.

Questa settimana voglio parlarvi di un’artista poliedrica di Mazara del Vallo, mi trovo in compagnia di Angela Messina, acclamata podista, decorata ballerina/insegnante di danza hip-hop nonché cantante di indiscusso successo.

RR: Ciao, come riesci a coadiuvare queste discipline apparentemente distanti tra di loro?

AM: Semplicemente organizzandomi. La giornata è composta da 24 ore e 20 di queste le utilizzo per svolgere le mie attività (ride).

RR: Sono passioni nate assieme o hai avuto un percorso che ti ha portato a svolgere tutte e tre le attività in maniera professionale?

AM: La corsa è nata come anti stress e per mantenermi in forma, poi mi sono avvicinata al mondo agonistico grazie a Pietro Apollo, mio allenatore, e pian piano ho avuto riconoscimenti partecipando a gare amatoriali. Quando corro, tendo a cercare di superare i miei limiti e i miei tempi. Reduce dalla Maratona di Roma, mia prima esperienza, ho ad esempio appurato di poter sopportare un’andatura sostenuta per oltre 42km, cosa che mi consente di affermare che sono una finisher, ovvero, un’atleta che finisce le maratone (sorride).

La danza è una passione che ho sin da piccola, ho però iniziato tardi, avevo 16 anni quando riuscii a convincere mio padre a portarmi da un’insegnante. Dopo anni di fatica e una lunga permanenza in Francia dove ho studiato con gli 8mix, ballerini conosciutissimi e con i quali ho partecipato, danzando, alla realizzazione di un videoclip di Neil (rapper francese), ho ottenuto due diplomi di insegnamento che mi hanno permesso di esercitare la professione.

Il canto invece è stato una scommessa fatta con me stessa, appena tornata dalla Francia, chiedendo un po’ in giro al fine di trovare un insegnante valido, parlandone con Katja Fragapane, mia amica e cantante bravissima, mi ha indicato te (RR) che mi hai subito coinvolta nel progetto musicale UNDO Music Movement assieme ad altre brave cantanti. Grazie a questo, ho realizzato videoclip musicali, ho cantato inediti e soprattutto, ho scoperto di avere doti canore interessanti.

RR: Quale brano consigliamo ai nostri lettori di ascoltare e perché?

AM: “Love”, canzone che mi emoziona tutte le volte che mi trovo a cantarla, forse perché attinge ai miei stadi emozionali più profondi. Nella versione originale è cantata da Anouk, nella mia, è resa dal semplice accompagnamento di una chitarra. In realtà, sono indecisa, perché avrei voluto fare ascoltare allo stesso modo “Me and MR Jones”, una cover di Amy Winehouse che mi prende allo stesso modo.

RR: Come prima intervista, voglio già fare un’eccezione, quindi le pubblico tutte e due.Vogliamo concludere con un messaggio a chi ci legge?

AM: Chiedo a tutti di sostenere non solo gli artisti nazionali, ma anche e soprattutto quelli locali; abbiamo diversi bei talenti che faticano tantissimo per realizzarsi anche in piccolo: date loro un’opportunità, sarà la qualità poi, a farvi decidere.

Riccardo Russo

 

10/04/2015

 

 

{fshare}

 

 

 

In evidenza