Chiuso il ponte Arena dal 2 al 4 agosto. Ispezioni in piena estate? Burocrazia…

L’ex Provincia lo chiude per ispezioni. Attesi da anni lavori di manutenzione della struttura degradata

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
30 Luglio 2021 16:20
Chiuso il ponte Arena dal 2 al 4 agosto. Ispezioni in piena estate? Burocrazia…

Abbiamo ricevuto dal Comune di Mazara del Vallo una nota con la quale si informa che il Libero Consorzio provinciale di Trapani (l’ex Provincia) ha deciso di chiudere il ponte sul fiume Arena dal 2 al 4 agosto. Ecco la nota:

“Dal 2 al 4 agosto, dalle ore 9 alle ore 17, nel ponte sul fiume Arena sarà sospesa temporaneamente la circolazione al transito di tutte le categorie di utenti per consentire l'esecuzione di ispezioni ed indagini strutturali da parte del Libero Consorzio provinciale di Trapani. Lo prevede l'ordinanza n. 8 di ieri dello stesse ente provinciale, che ha anche disposto quale percorso alternativo garantito lo stesso già previsto attualmente per i mezzi pesanti: percorso dalla SS 115, dalla SP 85 e dalla SB 4 e viceversa a seconda del senso di marcia degli utenti (il percorso verrò indicato da apposita segnaletica). L'amministrazione dell'ex Provincia fa sapere che "sono ancora in corso le procedure di affidamento dell’appalto dei lavori di manutenzione straordinaria: protezione dai fenomeni di corrosione previa rimozione, pulizia e controllo parti ammalorate del ponte sul fiume Arena Mazara del Vallo” e che nelle more dell’esecuzione dei lavori si rileva l’esigenza di effettuare delle ispezioni per verificare lo stato attuale di evoluzione del fenomeno di corrosione sulle parti strutturali del ponte da risanare”.

Con la stessa ordinanza vengono inoltre disposti i seguenti percorsi alternativi per i mezzi pesanti, per manifestazioni sportive ed incolonnamenti: SS 115; S.P. n. 85 “Gilletto S. Nicola” 1° tronco e S.B. n. 4 “Lago di Murana”.

Il provvedimento è stato adottato dopo una serie di indagini alla struttura del ponte, prove di durezza sugli acciai, prove ultrasoniche su saldature, manicotti e sezioni resistenti dei pendini e delle prove dinamiche che sono propedeutiche ai “Lavori di manutenzione straordinaria: protezione dai fenomeni di corrosione previa rimozione, pulizia e controllo parti ammalorate del ponte sul fiume Arena Mazara del Vallo”, programmati dal Libero Consorzio Provinciale di Trapani

Ma la cittadinanza mazarese, e non solo, si chiede quando inizieranno questi i lavori richiesti dalle diverse amministrazioni comunali in questi ultimi anni.

Il ponte, inaugurato nel maggio del 2003, risulta da anni in evidente stato di degrado e abbandono, molte sue parti sono ormai arrugginite destando molte preoccupazioni fra i numerosi cittadini che ogni giorno attraversano quel tratto che collega Mazara alla SP38 per Torretta Granitola. Nell’aprile del 2018 si registrò anche la caduta in strada di alcune plafoniere della illuminazione poste sotto l’arcata della stessa struttura. La scorsa settimana il ponte è rimasto chiuso al traffico per consentire ai tecnici delle accurate indagini necessarie alla progettazione dei lavori, previsti nel piano triennale delle opere pubbliche provinciali 2019/2021, grazie ad un investimento complessivo di 1 milione 150 mila euro già finanziati dal Ministero Infrastrutture e Trasporti.

Lo scorso 10 dicembre abbiamo contattato il Libero Consorzio Comunale di Trapani al fine di chiedere spiegazioni sul perché del mancati intervento. Abbiamo posto gli interrogativi all’ing. Patrizia Murana responsabile del Settore “Programmazione OO.PP., Concessioni e Manutenzione Straordinaria delle Strade Provinciali, Programmazione Generale” dell’ex Provincia di Trapani.

Di seguito le risposte dell’ing. Murana: “La gara per l’affidamento dei lavori di manutenzione del ponte sul fiume Arena si è conclusa ieri l'altro con la proposta di aggiudicazione e seguirà la fase di verifica prevista dal codice appalti, che si potrà concludere verosimilmente fra non meno di quarantacinque giorni circa, addivenendo all’aggiudicazione e successivamente al contratto i cui tempi minimi per la stipula sono anch’essi dettati dal vigente codice appalti. Relativamente ai fari, al fine di prevenire fenomeni di crollo, gli stessi sono stati sottoposti qualche tempo addietro ad apposito controllo ed alcuni di essi sono stati asportati”.

Insomma secondo quanto dichiarato dall’Ing. Murana i lavori sarebbero strati affidati dopo qualche mese, cosa che ancora invece non sarebbe ancora avvenuta e, anzi, si assiste ad un’altra ispezione del ponte, con al sua chiusura per due giorni, in piena estate quando il ponte è trafficatissimo considerati i lidi sulla costa est e la vicina Torretta Granitola molto frequentata d’estate. Quando si dice i tempi ciclopici della burocrazia…

Francesco Mezzapelle  

In evidenza