Nasce la “Rete Trapanese per il Turismo di Comunità”

13 imprese trapanesi in sinergia per fornire ai turisti informazioni e servizi

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
30 Aprile 2021 18:00
Nasce la “Rete Trapanese per il Turismo di Comunità”

Nella giornata di ieri , giusto atto redatto in Trapani, è stata costituita la “Rete Trapanese per il Turismo di Comunità”, cui partecipano nr. 13 Microimprese, in attuazione del progetto realizzato ai sensi della Misura 16.3 del PSR Sicilia 20104-2020, Bando Etnoantropologico del GAL Elimos ed approvato in Graduatoria definitiva pubblicata in data 4 Marzo 2021.

La Rete di Microimprese, ha ad oggetto “[…] la creazione e la gestione (in comune) di una struttura informatica collettiva, attraverso la quale esercitare un’attività di erogazione di servizi strumentali alle imprese retiste ai fini, sia della promozione online dei rispettivi servizi turistici offerti dalla rete (riconosciuta questa come prestazione caratterizzante ed irrinunciabile da parte delle imprese retiste) che nella creazione di nuovi servizi turistici integrati, anche sotto forma di pacchetti turistici, condividendo a tal fine la strumentazione tecnica o altre strutture operative presenti (ove messe a disposizione delle imprese retiste) e future, ed utilizzando a questo fine sia risorse proprie che, eventualmente, anche attraverso la gestione di sovvenzioni erogate da enti pubblici e privati per lo sviluppo di attività comuni in ambito turistico e di promozione dei prodotti tipici e del territorio di intervento. Allo stesso tempo, attraverso la piattaforma comune, le imprese retiste intendono migliorare l’esperienza di prenotazione dei turisti, anche erogando ad essi (online od offline) forme di supporto alle decisioni, e/o alla prenotazione centralizzata dei servizi, e/o alla fruizione delle esperienze e/o alla facilitazione nei pagamenti dei pagamenti, e/o nella messa a disposizione di qualsiasi altro servizio (online od offline) che possa facilitare e rendere più immediata la conversione della visita in acquisto online.

La Rete di Imprese, costituita come rete soggetto, dotata di soggettività giuridica, risulta costituita tra le seguenti imprese retiste:

Impresa Capofila: Therreo Srl

 Azienda Agrituristica Duca di Castelmonte

 Meridiem di Mastrantonio Domenico & C. S.A.S.

 Oikos di Mistretta Antonino & C. S.A.S.

Rete club di prodotto bike and drive west sicily

 Tele Sud 3 Srl

MANITA - S.R.L.

 NGG di Sveglia Giuseppe & C. Sas

 ETICA Soc. Coop. Sociale

 Saccaro Mario

 ORO Bianco di Pellegrino Giorgia

 Fantasie di Grano di Saccaro Giuseppina

 Bar Brigantes TP Srl

La Rete di imprese ha sede in Trapani. L’Amministrazione della Rete di Imprese è stata assunta dall’Impresa Capofila, la Therreo Srl, nella persona del suo Rappresentante Legale, Giampiero Cappellino.

La Rete, potrà contare sul supporto operativo di associazioni ed enti i quali, non avendo natura di Microimprese, NON hanno potuto partecipare direttamente alla costituzione della Rete, ma hanno voluto confermare ugualmente il proprio supporto strategico ed operativo all’iniziativa e che di seguito si elencano:

 Agriturismo Vultaggio

 Arcipelago Egadi Srl

 Tourung Group Srl

 Good Pizza

 Amunì, di Ciulla Antonino & C. Sas

 Associazione salviamo le tonnare

 Associazione Segesta nel sogno

Associazione Trapani Welcome

 Karasicilia Scrl Onlus

 Elimi Servizi Srl

Organizzazione Produttori della Pesca di Trapani

E’ possibile trovare una sintesi delle finalità del progetto sulla piattaforma informatica che ha ospitato le attività di animazione territoriale del Gruppo di Lavoro che hanno condotto alla presentazione della proposta, al seguente indirizzo:

https://www.meet-lab.it/turismo/turismo-etnoantropologico/ .

L’Amministratore Unico della Rete, Giampiero Cappellino, a tal proposito dichiara: “E’ un obiettivo importantissimo, conseguito grazie al supporto del GAL Elimos, che consente di avviare sul territorio di applicazione del Piano di Azione Locale del GAL una nuova progettualità che mira a dare valore all’importante patrimonio di eventi presenti sul territorio (oltre nr. 90 eventi distribuiti lungo tutto l’arco dell’anno). In particolare, tutti gli eventi che si candideranno ad entrare nell’ambito del progetto portato avanti dalla “Rete Trapanese per il Turismo di Comunità”, denominato “Sicilia: Eventi e tradizioni del Trapanese”, saranno rilevati (foto, video, interviste, recensioni, ecc.) e resi disponibili su una piattaforma informatica a fruizione collettiva, in modo tale che essi rappresentino un fattore di attrazione di nuovi flussi turistici e di consolidamento dei flussi turistici esistenti.

E’ bene chiarire che il progetto NON prevede erogazione di incentivi per l’organizzazione degli eventi programmati sul territorio, ma li mette a sistema nell’ambito di un catalogo unico e fruibile online, dando la possibilità al turista, per ciascun evento, di potersi organizzare la propria vacanza sul territorio, anche fruendo delle esperienze prenotabili sulla piattaforma e fruibili liberamente sul territorio. Per i turisti più esigenti, sarà data la possibilità di accedere a prenotare pacchetti turistici già pre-confezionati ovvero, ad organizzare il proprio itinerario di permanenza sul territorio, chiedendo alla piattaforma di ricevere più preventivi in merito all’offerta di specifici servizi turistici (transfert, alloggio, ristorazione, eventi, degustazioni, ecc.

ecc.).

Un ruolo importante, sarà assunto anche dal sistema commerciale del territorio, il quale sarà coinvolto attraverso la creazione di un App dedicata allo shopping, attraverso la quale il turista (ma anche i residenti) potranno fruire del Casback in relazione agli acquisti effettuati, che sarà valorizzato attraverso una valuta complementare (l’Onza), che potrà essere spesa solamente all’interno del circuito della rete (con attese in termini di sviluppo del mercato interno), ovvero partecipare ad iniziative di marketing collettive dirette a stimolare gli acquisti interni. Come obiettivo collegato, la Rete si propone di stimolare il rapporto tra la ristorazione locale e l’agroalimentare di qualità del territorio, dando la possibilità alle imprese della ristorazione locale e dell’agroalimentare di qualità di essere presenti nell’ambito del circuito della “Ristorazione Tipica Trapanese”, trasversale rispetto al progetto, che si propone di valorizzare le materie prime e la ristorazione di qualità.

Lo scopo è quello di seguire gli ospiti anche nelle loro città di origine, dando loro la possibilità di collegarsi ad un e-commerce per ordinare, comodamente da casa propria, le materie prime assaggiate presso uno dei ristoranti del circuito e/o per acquisire le materie prime (alimenti, vino, ecc.) necessarie a replicare a casa propria, dopo il rientro dalle vacanze, la ricetta tipica sperimentata attraverso un’esperienza condotta sul territorio.” Le idee sono tantissime, ma esse possono trovare applicazione solamente attraverso il lavoro coordinato delle imprese del territorio.

Ad oggi, almeno il primo passo lo abbiamo già fatto, attendiamo che il progetto entri in attuazione e vedremo il grado di accoglimento che troverà presso gli operatori del territorio. Sono loro che saranno chiamati a dare corpo a tutte le idee esposte.

In evidenza