Campobello di Mazara, fine dell’incubo: eletto sindaco Giuseppe Castiglione; nel segno di Crocetta e Renzi

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
18 Novembre 2014 08:08
Campobello di Mazara, fine dell’incubo: eletto sindaco Giuseppe Castiglione; nel segno di Crocetta e Renzi

Dopo quasi tre anni di buio, questa mattina Campobello di Mazara risplende di nuova luce grazie all'elezione della nuova Amministrazione comunale guidata da Giuseppe Castiglione.

Era il dicembre 2011 quando l'allora sindaco Cirò Carava (assolto e scarcerato lo scorso febbraio) a capo di una giunta di centrosinistra, rieletto per la seconda volta, fu arrestato a seguito dell'operazione antimafia "Campus Belli" del 16 dicembre 2011; il Comune fu sciolto per infiltrazioni mafiose. Il Comune da quel dicembre 2011 era entrato in un vero e proprio cono d'ombra con un Commissariamento durato forse troppo a lungo e che ha marchiato ingiustamente la cittadinanza campobellese vogliosa di riaffermare la propria dignità.

Ieri sera alla chiusura dello spoglio elettorale in Città si respirava un aria di festa, è stata la liberazione da un incubo.Il numero dei votanti nelle giornate di domenica e lunedì (si votava fino alle 15,30) è stato di 7677 di cui 3704 maschi e 3973 femmine per una percentuale del 64,25%. Nelle 14 sezioni sparse nella cittadina per il sindaco hanno votato in 6764, 127 sono state le schede nulle, 21 le bianche; i vioti delle liste dei candidati al Consiglio comunale sono stati 7735

Fin dai primi dati è emerso, come prevedibile alla vigilia un testa a testa fra Gianvito Greco e l'ex presidente del Consiglio comunale Giuseppe Castiglione; molto distaccati gli altri due candidati Francesco Messina ed Elisa Marchetti.

L'ha spuntata Giuseppe Castiglione (in foto n.1) con 3.358 voti che stato eletto sindaco con l'appoggio di PD (voti 707), Democrazia e Libertà (voti 2.422) e Lista Art.4 (voti 498). Un elezione quella di Castiglione appoggiata certamente da una coalizione di stampo Crocettiano (stessa coalizione del Governo regionale) e che strizza l'occhio al leader nazionale Matteo Renzi.

Gianvito Greco ha totalizzato 3076 voti sostenuto dalle liste Campobello Bene Comune (voti 1709), Nuovi Orizzonti (voti 93), Campobello Citta' del domani (voti 941).

Delusione per il giovane Francesco Messina candidato del Movimento 5 Stelle che ha preso soltanto 289 voti, i voti di lista del M5S sono stati 451

Elisa Marchetti ha preso soltanto 41 voti contro i 514 della lista che l'appoggiava cioè PDR.

Alla fine dello spoglio grande festa davanti al Comitato di Castiglione dove il nuovo sindaco di Campobello è stato festeggiato a lungo. Castiglione molto emozionato ha ribadito quanto affermato alla vigilia: "abbiamo condotto una campagna elettorale all'insegna della progettualità e del rispetto, di contro abbiamo subito su questi palchi solo attacchi veementi e ignobili perpetrati in assoluta malafede; i campobellesi hanno premiato la nostra progettualità contro la retorica di qualche mio avversario. Adesso dobbiamo voltare pagina e porre fine alla stagione dell'odio e di ritrovare quel clima di serenità e di unità che manca da anni".

Gli assessori della Giunta Castiglione sono : Antonio Parrinello (marsalese, già deputato all'Ars, 52 anni); Giuseppe Barone (nisseno, già dirigente Lavori Pubblici a Mazara del Vallo, 60 anni); Antonella Moceri (campobellese, docente e vicaria dell'Istituto "L. Pirandello-S. G. Bosco", 56 anni); Pietro Luca Maria Pisciotta (campobellese, libero professionista e controller presso la "Gesan Com", 28 anni).

La redazione di primapaginamazara esprime i propri auguri al nuovo Sindaco Castiglione ed alla sua Giunta augurando al contempo buon lavoro nell'interesse dell'intera comunità di Campobello di Mazara.

Francesco Mezzapelle

18-11-2014 9,00

{fshare}    

In evidenza