16 migranti soccorsi in mare al largo coste mazaresi. 2 trasferiti in ospedale per controlli

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
13 Agosto 2014 11:21
16 migranti soccorsi in mare al largo coste mazaresi. 2 trasferiti in ospedale per controlli

La Guardia Costiera ha recuperato 16 migranti a bordo di un gommone che stava affondando al largo delle coste mazaresi. Intorno alle ore 7,30 stamattina

la locale Capitaneria di Porto ha intercettato un Sos proveniente da un gommone a 15 miglia dalla costa sul quale viaggiavano 16 migranti, probabilmente partiti dal porto tunisino di Sfax; il gommone rischiava seriamente di affondare.

Ad intervenire in quanto si trattava di un evento "Sar" (s'intende la segnalazione di una imbarcazione in difficoltà e quindi la necessità di intervenire per fare "search and rescue", ricerca e soccorso) è stata la Capitaneria di Porto che ha subito fatto partire i propri mezzi che hanno trasbordato in mare i migranti.

I migranti sono stati portati presso il porto di Mazara, erano circa le ore 9, e qui sono state effettuate le operazioni di sbarco e primo soccorso grazie all'intervento  della Polizia di Stato, della Polizia Municipale, della Protezione Civile comunale, 118 e di associazioni di volontari.

Poi, dopo le operazioni di riconoscimento, attraverso i rilevi tattiloscopici, effettuati presso il locale Commissariato di Polizia, i migranti saranno trasferiti temporaneamente in una palestra della scuola comunale di Santa Gemma. L'Ammnistrazione comunale ha garantito assistenza in termini di vettovagliamento ed indumenti. 

Due dei migranti a scopo precauzionale sono stati trasportati presso l'area di emergenza urgenza di via Livorno per controlli sanitari più approfonditi.

Francesco Mezzapelle

13-08-2014 13,00

{fshare}

In evidenza