Uscito “Mamacita”, nuovo album dei Tintinnabula. Un disco arricchito da importanti collaborazioni

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
15 Giugno 2017 15:20
Uscito “Mamacita”, nuovo album dei Tintinnabula. Un disco arricchito da importanti collaborazioni

“Fuori i Tintinnabula e il loro nuovo album Mamacita, un’esplosione di italian folk metal targato Areasonica Records! Molto attiva sui palchi nostrani – più di 100 live in giro per l’Italia nell’ultimo anno – la band siciliana annovera tra i suoi traguardi il secondo posto al Sanremo Rock del 2007 e il Premio Discografia Tour Music Fest del 2013 consegnato da Mogol in persona al Piper di Roma, oltre a numerose esibizioni in occasioni di Festival, Rassegne Musicali e Contest come quella a Rock Targato Italia, al Primo Maggio tutto l’anno e alle selezioni live di XFactor.

Mamacita è un disco brutalmente onesto e divertente, dal sound duro e graffiante che racconta con lucida ironia colorati sprazzi di quotidianità e discusse dinamiche sociali del nostro bel paese. Curato nei minimi dettagli e impreziosito da collaborazioni prestigiose, come quella del grande Don Backy che interpreta, insieme ai Tintinnabula, una versione d’eccezione de “L’Immensità”, Mamacita è un mix di sonorità nu metal che incontrano ritmi folk e trascinanti, melodie che rimandano ad antiche ballate popolari e una voce dal timbro sporco e roco incisiva e d’effetto”. Così sul sito http://www.areasonica.com/ viene presentato il nuovo album del gruppo nato a Mazara del Vallo.

Il gruppo musicale, costituito da Peppe Calandrino (chitarra), Giuseppe Giacalone (basso), Gianni Giacalone (tastiere), Gaetano Denaro (batteria) e Nino Leone (voce), decise infatti anni fa di mettere nel loro repertorio il noto brano “l'immensità” di Don Backy, la canzone, che ha compiuto il suo 50esimo anniversario fu scelta proprio dal vocalist Nino Leone innamorato di questo pezzo della storia della storia della musica italiana. A far conoscere a Nino, fin da piccolo, il brano più importante scritto da Don Backy, ed anche interpretato da Johnny Dorelli e Mina, è stato suo padre.

La regia del video, riprese e montaggio, come del resto la fotografia dell’intero album, è affidata al filmaker e fotografo mazarese Salvino Martinciglio; l’arrangiamento è dei Tintinnabula e risulta ricco di elementi della musica melodica italiana, rock metal e perfino blues; la voce di Don Backy sembra rimasta intatta nonostante i suoi quasi 77 anni.

Mamacita viene lanciato insieme al primo singolo estratto La Voce Del Padrone, un pezzo dall’ironia sottile che racconta di realtà lavorative ai limiti dell’assurdo. Il brano è accompagnato da un videoclip divertente ( https://www.youtube.com/watch?v=z4g3C3D54gY) e colorito con un “padrone” d’eccezione: Francesco Benigno, attore protagonista di “Mery Per Sempre” e “Palermo-Milano solo andata”, e ritornato all’onore delle cronache proprio in queste ultime ore dopo l'accesso diverbio con l’ex Iena Ismaele La Vardera che gli avrebbe confidato che la sua candidatura a sindaco di Palermo era soltanto un escamotage per girare un film-documentario sull’elezioni Amministrative nel capoluogo siciliano; Benigno era candidato al consiglio comunale in una delle liste di La Vardera.

Francesco Mezzapelle

15-06-2017 17,00

{fshare}

In evidenza