Tartaruga spiaggiata priva di vita a Tonnarella

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
16 Gennaio 2014 16:43
Tartaruga spiaggiata priva di vita a Tonnarella

Una tartaruga "Caretta caretta" morta è stata trovata sulla costa di Tonnarella. Il triste rinvenimento è avvenuto un'ora fa ma sembra che la tartaruga si sia spiaggiata già nella notte nel tratto di arenile che durante la stagione estiva è

occupato dal Lido Fatamorgana.

A trovare lo splendido esemplare ormai privo di vita, dopo ricevuta segnalazione, è stato l'ambientalista mazarese Andrea De Simone (nella foto) il quale ha subito allertato la locale Capitaneria di Porto. La tartaruga è lunga circa 6o cm e pesa circa 50 kg. Questo tipo di tartaruga rappresenta un patrimonio protetto e da tutelare, una specie in via di estinzione.

A prima vista l'animale non presenta tagli ma le cause potrebbero essere varie da un amo, a un retino o una rete di pescatori. Questo tipo di tartarughe sono a rischio estinzione a causa del crescente inquinamento e della costante sparizione di luoghi per nidificare; una delle cause più frequenti della morte delle tartarughe è da attribuire ai sacchetti di plastica trasparenti che gli stessi esemplari scambiando per meduse ingoiano morendo così soffocate e trasportate a terra dalle corrente marina .

Adesso molto probabilmente verrà disposto il trasferimento della "Caretta-caretta" (nel particolare in foto n. 2) presso un centro specializzato affinchè venga accertata la causa del suo decesso.

Nei mesi di ottobre e novembre del 2013 si è verificata una vera e propria strage di "Caretta-caretta" nel mar Adriatico: più di 200 esemplari deceduti, rinvenuti soprattutto lungo le coste della regione italiana dell'Emilia-Romagna e in misura minore in quelle del Friuli-Venezia Giulia e delle Marche. A tal proposito il parlamentare europeo Pd, Andrea Zanoni, molto attento alle tematiche ambientali ha presentato un'interrogazione sulle cause di morte di queste tartatughe.

16-01-2014 17,30

{fshare}

In evidenza