Raccolta Differenziata, Fondi Comieco-Anci: Mazara esclusa. In Provincia solo Erice e Campobello avranno un milione di euro

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
20 Giugno 2017 07:30
Raccolta Differenziata, Fondi Comieco-Anci: Mazara esclusa. In Provincia solo Erice e Campobello avranno un milione di euro

Assegnati i fondi 2017 del Bando che Comieco e ANCI (l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) hanno istituito per sostenere lo sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nei Comuni medio piccoli con performance molto al di sotto della media nazionale.

A segnalarci la notizia è stata Tiziana Giacalone, giurista ambientale e presidente dell'Associazione “Tueri Naturam” che sviluppa progetti di educazione ambientale e cittadinanza attiva promuovendo buone pratiche.

Il Comieco, per il quarto di fila, ha messo a disposizione 1 milione di euro da destinare ai Comuni per l’acquisto di nuove attrezzature necessarie ad avviare o migliorare il servizio di raccolta. Il Consorzio ha assegnato a ciascun aggiudicatario, in funzione del progetto e contributo approvato, un obiettivo di raccolta da raggiungere in un tempo prestabilito, garantendo anche supporto tecnico e attività di comunicazione ad hoc.Ai 280 Comuni che hanno già beneficiato del bando nel triennio 2014/2016 si aggiungono, nel 2017, ulteriori 24 amministrazioni, prevalentemente dislocate nelle regioni del Sud. (vedi link http://comieco.media.mweb.pro/allegati/2017/6/elenco-completo-dei-comuni-aggiudicatari-del-bando-comieco-anci-2017_165777.pdf ).

In Provincia di Trapani soltanto i Comuni di Campobello di Mazara ed Erice sono riusciti ad accedere ai fondi messi a disposizione dal bando Comieco-Anci. Niente da fare quindi per Mazara del Vallo e Marsala ed altri Comuni viciniori.

Per quanto riguarda Mazara del Vallo, sappiamo che a seguito di diverse sollecitazioni, vedi la stessa dott. Tiziana Giacalone anche attraverso la nostra testata, aveva sollecitato la partecipazione del Comune che a quanto sembra, anche da quanto scritto, lo scorso 10 aprile, dal collega Alessandro Accardo Palumbo, sarebbe riuscito a partecipare il 30 aprile, ultimo giorno utile per la presentazione della domanda. Sarebbe stata una grossa opportunità, persa anche nel 2016, che avrebbe certamente incentivato la raccolta differenziata in Città che ad oggi non supera il 5%.

I Comuni che intendevano partecipare, tra gli altri requisiti elencati nel bando, dovevano anche avere un piano di sviluppo del servizio di raccolta differenziata della carta e del cartone. Il bando andava proprio a “rafforzare” il piano comunale al fine migliorare la qualità e la quantità della raccolta differenziata di carta e cartone. Il bando ha offerto un supporto economico mettendo a disposizioni dei Comuni ammessi al contributo un finanziamento a fondo perduto che dovrà essere utilizzato per l’acquisto di attrezzature come sacchetti di carta e cassonetti. Ma non solo. È anche previsto un supporto tecnico gratuito per ottimizzare o strutturare il servizio oltre alle attività di sensibilizzazione e comunicazione”.

“Dai dati pubblicati dall'ISPRA –ha sottolineato Tiziana Giacalone- si evince infatti che nel Comune di Mazara del Vallo nel 2015 la raccolta differenziata di carta e cartone ammontava a 5,68/kg/abitante/anno. Sempre i dati pubblicati dall’ISPRA ci dicono che a Mazara la percentuale di raccolta differenziata, per tutte le frazioni, è passata dal 12,67% nel 2010 al 4,40% nel 2015. Ho scritto all’Amministrazione comunale chiedendo informazioni e mettendomi a disposizione per dare una mano. Non ho avuto risposta. E’ un peccato non esser riusciti ad intercettare questi fondi”

Francesco Mezzapelle

20-06-2017 9,00

{fshare}

In evidenza