Plauso del Quirinale per il libro sulla storia della Polizia municipale

​Il testo e la composizione verranno presentati lunedì 23 maggio alle 12 nella Sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
19 Maggio 2022 15:21
Plauso del Quirinale per il libro sulla storia della Polizia municipale

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per il tramite della segreteria del Quirinale, ha fatto giungere al dirigente/comandante della Polizia Municipale di Mazara del Vallo Salvatore Coppolino il “plauso” ed il “ringraziamento” da estendere anche allo scrittore Sal Di Giorgi, quali autori del libro ““Storia delle Guardie Municipali a Mazara del Vallo 1860”, che verranno presentati lunedì 23 maggio alle ore 12 nella Sala La Bruna del Collegio dei Gesuiti unitamente al nuovo inno della Pm.

“Il messaggio del nostro Presidente della Repubblica – sottolinea il comandante Coppolino – ci riempie di orgoglio così anche il modo ed il garbo con il quale, attraverso la sua segreteria, il Capo dello Stato ci rende partecipi del suo apprezzamento per un testo ed un inno che riguardano nello specifico le Guardie Municipali della nostra Città ma che vuole essere un omaggio anche a tutte le Polizie Municipali dei comuni italiani, tutte intrise di storia, tradizione ed impegno quotidiano al servizio dei cittadini”.

“Sapevamo – dice Coppolino – che il nostro invito rivolto al Presidente della Repubblica di presenziare alla presentazione del libro, non avrebbe potuto trovare accoglimento vista la fitta agenda di impegni istituzionali ed in particolare per gli impegni che il Capo dello Stato avrà nella particolare giornata del 23 maggio dedicata ai nostri eroi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta e tutte le vittime della mafia, ma il messaggio e la vicinanza del Capo dello Stato è segno di quanto il Presidente Mattarella sia vicino ai territori, ai cittadini ed alle istituzioni ed è un ulteriore incentivo a fare sempre di più e meglio fra la gente e insieme alla gente”.

NOTA STAMPA

In evidenza