Pirata della strada tampona Ape50 schiantandola contro un muro. Ferito 75enne

L’incidente è avvenuto nella via E. Ferrari. Avviate ricerche per individuare il pirata della strada

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
10 Aprile 2021 15:20
Pirata della strada tampona Ape50 schiantandola contro un muro. Ferito 75enne

Un incidente che certamente poteva avere conseguenze ben più gravi quello avvenuto oggi alle 12.50 circa in via Enzo Ferrari causato da un vero e proprio pirata della strada. Un 75enne mazarese, Salvatore Buonasorte, provenendo da un suo terreno agricolo, dopo aver fatto la rotatoria di via Archi stava percorrendo, a bordo della sua moto Ape50, la via Enzo Ferrari in direzione della Ss115. Ad un certo punto, probabilmente in un tentativo maldestro di sorpasso, è stato tamponato da dietro da un‘auto a gran velocità. Il violento urto ha fatto sbattere la moto Ape su un muro di cinta, facendolo in pratica crollare; il mezzo si è girato su stesso e poi è abbattuto su un fianco (vedi foto scattata dalla nostra redazione): l’anziano è rimasto incastrato fra le lamiere dell’abitacolo.

Chi era bordo dell’auto (sarebbe stata descritta di color nero da parte dello stesso anziano investito) ha invece continuato la sua corsa, senza pertanto fermarsi a prestare soccorso al 75enne in evidente difficoltà, ed è scappato. 

Una persona giunta sul posto immediatamente dopo il sinistro ha chiamato i soccorsi. In pochi minuti è arrivata una squadra dei vigili del fuoco che ha messo in sicurezza il mezzo investito accertandosi delle condizioni del 75enne: non sembravano preoccupanti. Accorsi anche i familiari dell’uomo che hanno lamentato il tempo eccessivo dell’arrivo dell’autoambulanza del 118 che, forse a causa di un altro impegno di quella mazarese, è arrivata dall’ospedale di Marsala. L’uomo, in stato cosciente, è stato trasportato presso l’ospedale “A. Ajello” di Mazara. Sul posto la sezione infortunistica della Polizia Municipale che ha rilevato la dinamica dell’incidente causato dal pirata della strada che potrebbe essere individuato grazie alla videosorveglianza nella rotatoria precedente, qualora ovviamente lo stesso impianto risultasse funzionante. Il conducente dell’auto rischia conseguenze penali a causa dell’omesso soccorso

Francesco Mezzapelle

In evidenza