Pericolose file nell’hub vaccinale di via Livorno. Grossi disagi per gli utenti

Nonostante l’ASP di Trapani abbia deciso il cambio della sede si registrano gli stessi problemi di organizzazione

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
15 Aprile 2021 11:56
Pericolose file nell’hub vaccinale di via Livorno. Grossi disagi per gli utenti

Siamo stati contattati da diversi cittadini in merito alla situazione che si è venuta a creare questa mattina presso l’hub vaccinale di Mazara del Vallo attivo presso l’area di emergenza urgenza di via Livorno. Già all’ingresso del nosocomio evidente la fila delle persone in attesa di potere accedere ai locali adibiti per la vaccinazione (vedi foto di copertina). Si sono registrate punte con un centinaio di persone in fila lungo dei corridoi, con il rischio di pericolosi assembramenti. In pratica vi è il rischio di contrarre il covid19 prima di fare il vaccino.

Avendo sentito diverse persone anziane in attesa di essere vaccinate, ma anche loro accompagnatori, abbiamo appreso che i tempi di attesa sono lunghi. Questa mattina avrebbero iniziato a vaccinare prima le persone che non sono riuscite a vaccinare ieri. Solo intorno alle 10.30 sono iniziate le vaccinazioni previste nella giornata odierna. Molte persone sono anziane e disabili (entrambi soggetti fragili e vulnerabili) che necessitano di un accompagnatore. A complicare le cose anche il fatto che oggi piove e non basta pertanto la copertura posta davanti all’ingresso per riparare tutte le persone, ecco un altro motivo della confusione venutasi a creare. Sappiamo pure che per garantire la sicurezza è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato.

Nonostante gli sforzi e duri carichi di lavoro dell’equipe vaccinale, coordinata dalla dott.ssa Federica Palermo, e dai pochi volontari al servizio dei cittadini, ancora una volta l’organizzazione logistica predisposta dall’Asp Trapani (la stessa cosa era avvenuta nel precedente hub vaccinale dell’Ospedale “A. Ajello” poi spostato a partire dal 31 marzo nell’area di via Livorno) presenta diverse lacune. Perché nel nuovo hab vaccinale, inaugurato in pompa magna dallo stesso commissario dell’Asp Trapani Paolo Zappalà e dal sindaco Salvatore Quinci, non sono state predisposte dei sistemi separa file, un sistema di distanziamento fra le persone in coda; altra disfunzione all’atto di compilare i moduli pre-vaccinazione. Insomma cambia la sede per le vaccinazioni ma, nonostante le rassicurazioni fornite nei giorni scorsi dall’Asp Trapani, persistono gli stessi problemi, è una questione di organizzazione e di risorse impiegate.

Francesco Mezzapelle

In evidenza