Nuovo concorso ATA 24 Mesi per entrare nella graduatoria di prima fascia

E' possibile fare la domanda dal 27 aprile al 18 maggio 2022

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
26 Aprile 2022 10:14
Nuovo concorso ATA 24 Mesi per entrare nella graduatoria di prima fascia

Dal 27 aprile al 18 maggio 2022 è possibile fare domanda per partecipare al nuovo concorso ATA 24 Mesi per entrare nella graduatoria di prima fascia.

Si tratta del concorso per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie permanenti provinciali del personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario della scuola. La procedura concorsuale è rivolta a chi ha maturato 24 mesi di servizio.

Il MIUR ha pubblicato la nota n. 13671 del 5 aprile 2022 che dà avvio al nuovo concorso personale ATA per la prima fascia, finalizzato all’aggiornamento delle graduatorie ATA 24 mesi.Ciascun Ufficio Scolastico Regionale (USR) sta provvedendo a pubblicare il bando per le relative province. In base alle indicazioni del Ministero dell’Istruzione, i nuovi bandi ATA 24 mesi devono essere pubblicati entro il 26 aprile.

Le nuove graduatorie ATA prima fascia saranno valide per l’a.s. 2022/2023 e sostituiranno quelle attualmente in vigore (graduatorie ATA 24 mesi 2021/2022). A partire dallo scorso anno le domande vanno presentate esclusivamente in modalità telematica, ossia online tramite la piattaforma Istanze on Line (POLIS) del MIUR, entro le stesse date per tutte le regioni in Italia.

Il concorso ATA 24 mesi è una selezione pubblica per soli titoli (non sono previste prove d’esame) che consente di entrare in graduatoria ATA prima fascia oppure, se si è già in graduatoria, di aggiornare il proprio punteggio (o i titoli di preferenza e/o di riserva) per i ruoli provinciali nei profili professionali dell’area A e B del personale ATA.

Può accedere chi ha già maturato 24 mesi di servizio, anche non continuativo, secondo quanto previsto dall’art. 554 del decreto legislativo n. 297/1994 e dell’O.M. 23.02.2009, n. 21. Questo significa che occorre aver lavorato per circa 2 anni nella scuola. 

Le graduatorie vengono aggiornate ogni anno. I concorsi ATA 24 Mesi 2022 serviranno alla costituzione delle graduatorie provinciali permanenti per l’anno scolastico 2022-2023.

Le graduatorie ATA prima fascia sono utilizzate dalle scuole per assegnare incarichi di supplenza, cioè a termine, annuali (assunzioni a tempo determinato). Inoltre chi entra in graduatoria permanente può essere chiamato per assunzioni in ruolo.

I bandi per le graduatorie del personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario di prima fascia sono rivolti alle seguenti figure professionali:

AREA A: CS – Collaboratori scolastici (bidelli);AREA AS: CR – Collaboratori scolastici Addetti alle aziende agrarie;AREA B: AA – Assistenti Amministrativi;AREA B: AT – Assistenti Tecnici;AREA B: CU – Cuochi;AREA B: GU – Guardarobieri;AREA B: IF – Infermieri.

Per l’accesso ai concorsi per ATA 24 Mesi occorre possedere i seguenti requisiti generali:

  1. essere in servizio in qualità di personale ATA a tempo determinato statale della scuola nella medesima provincia e nel medesimo profilo professionale per cui si concorre;oppure:essere inseriti nella graduatoria provinciale ad esaurimento o negli elenchi provinciali per le supplenze, nella medesima provincia e nel medesimo profilo cui si concorre;oppure:essere inseriti nella graduatorie di circolo o di istituto di terza fascia per il conferimento delle supplenze temporanee nella medesima provincia e medesimo profilo per cui concorre;
  2. anzianità di almeno due anni di servizio (24 mesi), il limite minimo è precisamente 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi;
  3. essere in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo per il quale si concorre (diploma, qualifica professionale o laurea in linea con i titoli di studio richiesti in base al profilo)

Coloro che intendono aggiornare il punteggio o i titoli di preferenza e/o di riserva, devono essere già inseriti nella graduatoria permanente costituita nella provincia e per il profilo professionale per cui concorrono. Coloro che hanno presentato istanza di depennamento dalle graduatorie permanenti provinciali per iscriversi nelle graduatorie di istituto di terza fascia di diversa provincia nel 2021 possono presentare domanda di inclusione nelle graduatorie provinciali permanenti 2022/23 della provincia per cui hanno presentato domanda di iscrizione nella terza fascia delle graduatorie di istituto.

Le graduatorie formulate sulla base dei bandi ATA 24 Mesi sono attive per tutte le regioni italiane, ad eccezione della Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano (Trentino Alto Adige).Queste ultime, infatti, procedono direttamente a bandire le procedure concorsuali per costituire le graduatorie permanenti provinciali di prima fascia.

Dunque, in sostanza, il personale inserito in graduatoria può lavorare presso le istituzioni scolastiche presenti in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Molise, Puglia, Toscana, Sicilia, Lazio, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Sardegna, Marche e Umbria.

Rendiamo scaricabili di seguito i bandi di concorso ATA 24 mesi pubblicati dagli Uffici Scolastici Regionali – USR di tutte le regioni (eccetto Valle d’Aosta e province autonome di Trento e Bolzano):

BANDO LOMBARDIA.– BANDO MARCHE.– BANDO MOLISE.– BANDO PUGLIA – PROVINCIA DI BARI E BAT, PROVINCIA DI LECCE.– BANDO SARDEGNA.– BANDO SICILIA.– BANDO UMBRIA.

BANDO VENETO.

Per partecipare al concorso personale ATA 24 mesi occorre presentare apposita domanda online, dalle ore 8.00 del 27 aprile 2022 alle ore 23.59 del 18 maggio 2022

Le domande devono essere compilate e inviate tramite il servizio web POLIS – Presentazione On Line delle IStanze del MIUR

Per utilizzare il servizio web del MIUR Istanze Online occorre disporre delle credenziali SPID, e aver effettuato l’abilitazione. Per ulteriori informazioni sulle modalità di registrazione e abilitazione puoi consultare questa guida pratica. Mettiamo a disposizione anche la GUIDA MIUR (Pdf 2,04Mb) alla compilazione della domanda ATA 24 mesi, e le FAQ MIUR sul concorso ATA 24 mesi, relative allo scorso bando, che possono esserti utili per avere un’idea di come si presentano generalmente le istanze e rispondere a dubbi comuni.

Il punteggio assegnato a ciascun aspirante è determinato dalla somma dei punti assegnati per i titoli che possiede, tra quelli valutabili ai fini del concorso 24 Mesi ATA.

In pratica, per ogni profilo professionale sono previsti diversi titoli che si possono far valutare ai fini del posizionamento in graduatoria di prima fascia ATA, tra quelli di accesso, cioè necessari per partecipare alla procedura concorsuale, che comprendono il titolo di studio minimo richiesto e i 24 mesi di servizio, e altri titoli culturali e/o di servizio validi. Ciascun bando ATA 24 Mesi prevede un determinato punteggio per ogni titolo presentato dall’aspirante, indicato nell’apposita tabella di valutazione dei titoli per il concorso che, generalmente, è riportata nell’Allegato A. 

Si sommano i periodi di lavoro nel medesimo profilo professionale per il quale si concorre o in posti corrispondenti a profili professionali dell’area del personale ATA immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre. In sostanza chi ha maturato i 24 mesi di servizio in un profilo superiore può inserirsi in graduatoria anche per il profilo inferiore. Ad esempio con 24 mesi di servizio nel profilo di Assistente Amministrativo si può chiedere l’inserimento anche per i profili di Collaboratore Scolastico e Addetto alle Aziende Agrarie (per quest’ultimo solo se in possesso di un titolo specifico).

Ai fini del calcolo, i mesi interi sono considerati come da calendario, indipendentemente dal numero di giorni di ogni singolo mese, mentre le frazioni di mese si sommano tutte insieme e poi si divide il totale per 30, in quanto si calcolano in ragione di un mese ogni 30 giorni. Le frazioni superiori a 15 giorni si considerano come mese intero e il servizio prestato con rapporto di lavoro a tempo parziale si computa per intero.

Per calcolare il servizio ATA sono validi tutti i periodi di servizio effettivo e tutti i periodi per i quali sia stata erogata remunerazione anche parziale, compresi i periodi di congedo parentale. Sono considerati anche i periodi di assenza, compresi quelli non retribuiti, che non interrompono o l’anzianità di servizio.

Vi segnaliamo che il sindacato UIL ha reso disponibili dei simulatori per il calcolo del punteggio ATA gratuiti, raggiungibili da questa pagina.

Oltre ai requisiti generali, gli aspiranti possono far valere ulteriori titoli valutabili ai fini del concorso personale ATA 24 Mesi, che consentono di ottenere un punteggio maggiore. Si tratta di titoli di studio, qualifiche e idoneità che possono concorrere alla formazione del punteggio e, in sostanza, incrementare i punti. Per tutte le informazioni su come aumentare il punteggio per le graduatorie del personale ATA puoi visitare questa pagina.

L’allegato G consente agli aspiranti di scegliere un massimo di 30 istituzioni scolastiche presso le quali sono disponibili ad effettuare supplenze. Il modulo è unico per tutti i profili professionali per i quali si è fatta domanda di inserimento nella prima fascia delle graduatorie permanenti provinciali ATA.

Per compilare e inviare la domanda di scelta istituzioni scolastiche tramite Istanze Online occorre:

  1. disporre di un Personal Computer con connessione ad Internet e Acrobat Reader;
  2. avere un indirizzo di posta elettronica istituzionale (istruzione.it) o altro indirizzo;
  3. possedere le credenziali di accesso;
  4. essere inclusi nella graduatoria permanente del personale ATA di una provincia.

Una volta scelte le istituzioni scolastiche, il sistema invia una mail di conferma del corretto inoltro, contenente la comunicazione in formato .pdf, che viene inviata all’indirizzo di posta elettronica dell’aspirante.

E' possibile cambiare provincia, ma è necessario prima togliersi dalla graduatoria ATA 24 Mesi attraverso il depennamento, inserirsi in graduatoria di terza fascia scegliendo la nuova provincia e poi inserirsi nuovamente nelle graduatorie di prima fascia. Infatti, se desideri cambiare provincia, non devi risultare già inserito nelle graduatorie provinciali permanenti.

Dato che, lo scorso anno, prima dell’uscita del bando ATA 24 mesi è stato bandito il concorso ATA terza fascia per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia del personale ATA valide per il triennio scolastico 2021-2023, il MIUR, attraverso la nota n. 10301 del 31 marzo 2021, ha fornito i seguenti chiarimenti:

  • gli aspiranti che si sono cancellati dalle graduatorie ATA 24 mesi per cambiare provincia e partecipare al bando ATA terza fascia per inserirsi nelle relative graduatoria della nuova provincia, possono presentare domanda di inclusione nelle corrispondenti graduatorie di circolo e di istituto di 1° fascia partecipando al nuovo concorso ATA 24 Mesi, che uscirà nel 2022 per le graduatorie dell’a.s.

    2022/2023, per entrare nella graduatoria della nuova provincia. Lo scorso anno, infatti, non hanno potuto partecipare al concorso dovendo attendere la pubblicazione definitiva delle graduatorie di istituto di III fascia, avvenuta quando il bando ATA 24 mesi era ormai scaduto;

  • gli aspiranti con almeno 24 mesi di servizio già inseriti in graduatoria di III fascia di una provincia, per chiedere l’inserimento nella graduatoria dei 24 mesi di altra provincia, devono innanzitutto aver richiesto l’inserimento nelle graduatorie di terza fascia della nuova provincia;
  • Non è possibile inserirsi in terza fascia e in prima fascia in province diverse.

Per tutte le informazioni relative al personale ATA e a come si diventa Ausiliari, Tecnici e Amministrativi della Scuola, e per restare aggiornato sui concorsi ATA puoi visitare questa pagina. Per conoscere tutte le novità dedicate al personale ATA puoi consultare la nostra sezione ATA.

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e e al nostro canale telegram, per restare aggiornato su tutte le novità relative alle assunzioni ATA e alle opportunità di lavoro nella Scuola nel personale Ausiliario, Tecnico e Amministrativo. E’ disponibile anche il canale telegram dedicato al personale ATA, utile per confrontarsi e chiedere consigli.

In evidenza