Mazara, rimossa la carcassa del cetaceo arenato nella spiaggia di San Vito

Ad effettuare le operazioni è stato personale del Comune con il supporto di un sommozzatore locale

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
21 Giugno 2022 08:02
Mazara, rimossa la carcassa del cetaceo arenato nella spiaggia di San Vito

Secondo quanto anticipato nell’ordinanza firmata ieri, la N. 24 del 20 giugno, dal comandante della Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, Enrico Arena, questa mattina, a partire dalle ore 5,30 sono state effettuate le operazioni per la rimozione della carcassa di un cetaceo, di circa tre metri, probabilmente un esemplare di Zifio, che nelle prime ore del mattino di ieri si era arenata a pochissimi metri dalla riva del tratto di spiaggia del lungomare San Vito, quello compreso fra il lido Kikis e la rotonda-belvedere.

Ad effettuare le operazioni (durate circa un paio d’ore), di rimozione del cetaceo, in evidente stato di decomposizione, sotto la supervisione della stessa Capitaneria, è stato personale del II settore comunale “Ecologia e Ambiente”, coadiuvato dalla Polizia Municipale, grazie al supporto tecnico di una ditta specializzata e del sommozzatore Riccardo Corona. La carcassa del cetaceo è stata imbracata ed avvolta in una rete e attraverso una palameccanica (in copertina foto da noi scattata durante le operazioni) è stata trasportata all’interno di un cassone scarrabile con un ultima destinazione il conferimento verso una discarica di rifiuti speciali.

Lo stesso personale comunale ha assicurato attraverso l'utilizzo di una idropulitrice in dotazione all'Ente la pulizia dell'accesso alla spiaggia ove scolati liquami nel corso del trasporto della carcassa fino allo scarrabile.   

Francesco Mezzapelle  

In evidenza