Mazara, refezione scolastica: la Bitti srl di Castelvetrano garantisce dal 2 novembre al 31 dicembre 2017

Redazione Prima Pagina Mazara
Redazione Prima Pagina Mazara
15 Settembre 2016 09:52
Mazara, refezione scolastica: la Bitti srl di Castelvetrano garantisce dal 2 novembre al 31 dicembre 2017

“La nostra Amministrazione Comunale garantisce il servizio di mensa scolastica alle scuole di proprie competenza nel periodo ‘2 Novembre – fine anno scolastico’, con l’erogazione da quest’anno di 40 pasti giornalieri in più rispetto ai 600 già previsti negli anni precedenti, per un totale di 640 pasti giornalieri.

Il servizio interessa le classi delle scuole materne statali che effettuano l’orario prolungato, le classi di scuola primaria di Mazara Due e del plesso di via Livorno nonché gli alunni di scuola secondaria di primo grado di Mazara Due e i bambini da 2 a 3 anni delle sezioni Primavera del 1° circolo didattico. Con la formula del servizio per anno solare l'impresa aggiudicatrice garantirà anche il primo scorcio del prossimo anno scolastico".

Lo ha detto l’Assessore comunale alla Pubblica Istruzione Adele Spagnolo annunciando che da quest’anno il servizio di mensa scolastica sarà garantito dall’impresa Bitti srl Unipersonale di Castelvetrano, aggiudicataria dell’appalto annuale con l’offerta economicamente più vantaggiosa che ha tenuto conto sia della qualità del progetto alimentare e di trasporto proposti che del ribasso pari al 19,23 per cento sull’importo a base d’asta di 3 euro a pasto.

Pertanto ogni pasto avrà un costo di 2,42 euro. L’investimento complessivo per l’anno scolastico 2016/2017 previsto è stato di 160 mila euro ai quali andranno dedotti i risparmi del ribasso d’asta. Per quanto riguarda i costi per l’utenza, la gratuità dei pasti sarà prevista per gli alunni le cui famiglie abbiano avuto un reddito inferiore a € 6.000,00. La quota contributiva a carico dell’utenza saranno determinate al 50% del costo del pasto per i nuclei familiari con reddito compreso tra € 6.000,01 e € 12.000,00; al 75% per i nuclei familiari con reddito compreso tra € 12.000,01 e € 18.000,00; al 100% per i nuclei familiari con reddito superiore a € 18.000,01.

Come da contratto l’impresa fornisce per il solo mese di agosto 50 pasti giornalieri nella mensa sociale del Boccone del Povero.Comunicato stampa{fshare}

In evidenza